Torna a www.veratour.it

Inviato Speciale: intervista a Valentina Cappio e Cristina Rampado

17
Giu
2015
Inviato Speciale: intervista a Valentina Cappio e Cristina Rampado

Tempo di bilanci per il progetto “L’Inviato Speciale“: la seconda edizione è stata tutta incentrata sul tema delle vacanze con i bambini e ha visto come protagoniste due mamme blogger, Valentina Cappio, autrice del blog The Family Company e Cristina Rampado, autrice di Crinviaggio. Le due mamme sono partite rispettivamente alla volta del Veraclub Palm Beach & Spa in Madagascar e del Veraclub Jaz Oriental a Marsa Matrouh, in Egitto. Il loro diario di viaggio è un affresco ricco di colori ed emozioni che può essere visitato sulla piattaforma inviatospeciale.veratour.it. Conosciamole meglio!

Raccontate ci brevemente la tua esperienza di inviato speciale in un Villaggio Veratour
(Valentina) Un’esperienza davvero straordinaria: abbiamo visto posti splendidi, attraversato villaggi fatti di capanne, fatto snorkeling in un mare turchese e costruito castelli di sabbia su una spiaggia bianchissima. Abbiamo attraversato le mangrovie in piroga, mangiato con i pescatori, visto lemuri, serpenti e tartarughe giganti. Insomma, una full immersion nei sorrisi del popolo malgascio. Indimenticabile!
(Cristina) La mia esperienza di inviato speciale in un Villaggio Veratour è stata una scoperta interessante e stimolante. Non avevo mai vissuto un viaggio in questo modo, e devo dire che mi ha colpita positivamente. Relax, sole, mare incantevole, sport, buon cibo, esperienze, escursioni e molto altro tutto a portata di mano.

In che modo questa esperienza ha cambiato il vostro modo di vedere il Villaggio Vacanza?
(Valentina) Ho sempre preferito la vacanza indipendente rispetto a quella organizzata ma la formula Veratour mi ha convinta, soprattutto ora che sono una mamma e che non rinuncerei mai a viaggiare insieme ai miei figli. Sapere di poter contare su una struttura italiana d’eccezione permette di esplorare con tranquillità e maggiore sicurezza mete anche lontane e non proprio facili, come il Madagascar, insieme ai propri bambini. Noi non ci siamo mai sentiti in pericolo o sotto stress. Nemmeno una volta.
(Cristina) Non ho mai avuto un bel rapporto con i Villaggi Vacanza. Sono una viaggiatrice sempre in movimento che ha bisogno di vivere la meta in ogni suo angolo, alla scoperta degli usi e costumi, della cucina locale del luogo in cui mi trovo. Devo dire però che Il Veraclub Jaz Oriental ha saputo stupirmi in tutto questo. Ho avuto la possibilità di visitare i dintorni, ho mangiato cibo locale ottimo e conosciuto persone del luogo che mi hanno raccontato la loro storia…

Cosa ne pensate del concetto di “Vacanza Made in Italy”? È una promessa mantenuta?
(Valentina) Decisamente si e l’ho apprezzata molto perché facilita la vita alle famiglie italiane, pur mantenendo intatta la percezione della cultura locale. Tutto lo staff, anche quello malgascio, parlava italiano; gli standard igienici erano pari se non superiori alla maggior parte delle strutture che ho testato in Italia; la cucina ottima e variegata. I bambini hanno adorato il cibo! C’era sempre un piatto di pasta e carne e pesce alla griglia a volontà, anche se non sono mancate divertenti serate dedicate alla cucina locale. Ho poi visitato le cucine e posso garantire che le attrezzature sono all’avanguardia e la pulizia davvero notevole. Sono rimasta davvero impressionata. In positivo, naturalmente.
(Cristina) Credo che molte persone cerchino di sentirsi a casa anche durante le loro vacanze. In questo modo non vengono destabilizzate dalle loro esigenze e abitudini come la lingua italiana o un piatto di pasta. In questo senso, Veratour offre davvero un buon compromesso tra l’esigenza di comfort e il “sentirsi a casa” e la voglia di scoprire mete esotiche.

Che opinione vi siete fatte sull’offerta Veratour per le famiglie con bambini?
(Valentina) I miei figli sono stati coccolati da tutti, tutti ricordavano i loro nomi e tutti trovavano cinque minuti per scambiare due chiacchiere con loro, dal Direttore del Villaggio al cameriere malgascio al ristorante. Per me ha significato molto. Valentina, l’animatrice dedicata al Superminiclub, è stata splendida con i miei figli: hanno fatto il bagno insieme, costruito castelli di sabbia, fatto tuffi in piscina, mangiato la pizza. Non amo delegare ad altri i momenti di vacanza che trascorro con Leonardo ed Alessio, ma penso anche che – per trascorrere una vacanza perfetta e davvero memorabile – è importante dedicare anche dei momenti a se stessi e trovare un giusto equilibrio tra avventura, famiglia e coppia. Ecco, l’offerta Veratour per le famiglie con bambini mi ha permesso di fare esattamente questo.
(Cristina) Mio figlio, di sei anni e mezzo, usciva, (da solo) dalla stanza alle 9.30, e lo rivedevo la sera alle 21.00. Durante tutto questo tempo stava al mini club, tra balli canti attività in piscina e al mare con altri bambini e con un personale attento, affidabile e creativo!
Devo dire che la mia opinione è positiva, benché mio figlio sia stato rapito per una settimana!

Quali sono i momenti che avete apprezzato maggiormente della tua vacanza?
(Valentina) Le escursioni sono state memorabili: i bimbi hanno adorato osservare da vicino animali visti solo in tv e penso sia stato per loro molto educativo interagire con i bambini locali e toccare con mano una realtà profondamente diversa dalla nostra. Una vera lezione di vita! Naturalmente, ci sono stati anche momenti di puro divertimento e relax.
(Cristina) Ho apprezzato la gentilezza di tutte le persone che lavorano davanti e dietro le quinte del villaggio, mi hanno permesso di ascoltare le loro storie e scoprire la complessità del loro lavoro. Ho amato il mare, il suo incredibile colore e le sue onde che mi facevano compagnia.
Mi hanno reso felice le risate di mio figlio che si è divertito tantissimo, ma che è diventato anche più responsabile. I colori del deserto di Matrouh al tramonto, ecco quelli sono difficili da dimenticare.

Consigliereste una vacanza in un Villaggio Veraclub ai vostri amici?
(Valentina) Assolutamente si. La formula Made in Italy e l’assistenza che un villaggio Veraclub può garantire è una vera manna dal cielo per quei genitori che hanno voglia di osare e visitare insieme ai propri bimbi mete lontane e magari non proprio immediate come il Madagascar. Mi ripeto, lo so. Ma per me è stato il vero valore aggiunto.
(Cristina) L’ho già consigliato!!!

Lascia un Commento