Torna a www.veratour.it

I Parchi naturali di Fuerteventura: il Monumento Naturale di Ajuy

8
Mar
2017
I Parchi naturali di Fuerteventura: il Monumento Naturale di Ajuy

Turisti provenienti da tutto il mondo, ogni anno si danno appuntamento a Fuerteventura, che è la più vicina all’Africa delle isole Canarie.

I paesaggi che ti aspettano sono bellissimi, il mare blu intenso e le spiagge di sabbia bianca, sono esattamente come le avrai viste mille volte su riviste e cartoline e ti hanno fatto desiderare una vacanza in questi luoghi meravigliosi.

Fuerteventura è stata dichiarata dall’UNESCO Riserva della Biosfera nel 2009, proprio grazie ai siti naturali che sono intatti nonostante la grande affluenza di visitatori. Le tue giornate saranno rilassanti e potrai adagiarti al sole oppure dedicarti agli sport acquatici che preferisci, in particolare potrai cimentarti nel windsurf o nel kitesurf se vorrai provarli, questo è proprio il posto ideale! Gusterai i sapori deliziosi dei piatti tipici, in particolare dei formaggi prodotti localmente. La sera, quando il sole si tinge d’arancio, godrai della vista di tramonti spettacolari e poi tutto il divertimento che vorrai!

Tra i siti naturali più belli dell’isola c’è il Monumento Naturale di Ajuy, un’area protetta della quale fa parte il villaggio omonimo, abitato dai pescatori. La particolarità di questo luogo è di interesse soprattutto geologico, le rocce che lo compongono infatti, sono le più antiche delle Isole Canarie.

Ci sono rocce sedimentarie, ignee e quelle di origine vulcanica, che in silenzio, raccontano una storia antica milioni di anni. Potrai leggere i cartelli che descrivono i vari strati di rocce e la derivazione che ne caratterizza il colore: rosso lo strato basale, giallo quello ricco di fossili, arancione la lava basaltica, verdi i depositi alluvionali e blu le dune fossilizzate risalenti al pliocene. La spiaggia del villaggio è di sabbia nera, il che la rende particolarmente suggestiva ed è bagnata da acque trasparenti ma attraversate da forti correnti, che le rendono piuttosto pericolose e non adatte a fare il bagno. Questa caratteristica, ha fatto guadagnare alla spiaggia il macabro soprannome di ”la spiaggia dei morti’‘.

Le grotte di Ajuy sono raggiungibili grazie a sentieri che le uniscono alla spiaggia, qui un tempo approdavano le navi dei pirati, dei corsari e dei mercanti. Il villaggio è veramente caratteristico e sembra essere rimasto sospeso nel tempo. Dopo aver visitato il piccolo centro abitato e il monumento naturale, potrai mangiare in uno dei due piccoli ristoranti sulla spiaggia, gestiti dai locali, in cui viene servito il pescato del giorno e altre specialità come il capretto al forno. Poco distante dal villaggio di Ajuy, c’è Puerto de la Pena, sulla baia di Caleta Negra. Proprio qui arrivarono i normanni che conquistarono Fuerteventura nel 1402.

Veratour ti accoglierà presso il Veraclub Tindaya, nella zona di Costa Calma, a ridosso di una bellissima spiaggia. Avrai a tua disposizione sempre il meglio e uno staff professionale e cortese, pronto a soddisfare qualsiasi tua esigenza. La tua vacanza può iniziare in qualsiasi momento, sta a te decidere il periodo migliore e scegliere la persona con cui condividere questa splendida avventura.

Il mare, la natura, il buon cibo e tanto divertimento, aspettano solo te! Apri gli occhi e sogna!

Lascia un Commento