Open main menu
Open main menu
Home destinazioni canarie e baleari

Canarie e Baleari

Canarie e Baleari: guida alle destinazioni e informazioni utili

Se sei alla ricerca di una vacanza balneare e dai risvolti culturali e naturalistici di altissimo livello, la Spagna ti offre due alternative da valutare e prendere assolutamente in considerazione. Sono due gruppi di isole a poche ore di volo dall'Italia e con connotati climatici molto piacevoli: stiamo parlando delle Baleari e delle Canarie. Scopriamole insieme. 

L'arcipelago delle isole Baleari si trova nel Mediterraneo Occidentale ed è composto da quattro isole principali vale a dire Maiorca, che è anche la più grande, Minorca, a est di Maiorca e decisamente più tranquilla, e le due isole Pitiuse Ibiza, famosa per le discoteche ma ricca anche di storia e spiagge tutte da scoprire, e Formentera, meta di un turismo legato agli splendidi paesaggi naturali che quest'isola regala, oltre che all'atmosfera rilassata e informale che vi si respira e alla divertente movida serale.

L'arcipelago delle Isole Canarie invece si trova nell’Oceano Atlantico, geograficamente più vicine all'Africa e alle coste del Marocco che alla madrepatria Spagna. Comprende ben sette isole maggiori tutte di origine vulcanica: Tenerife è la più estesa e anche quella con maggiore vocazione turistica, caratterizzata dalla presenza del monte Teide e da località vivaci e molto frequentate sulle coste; Fuerteventura è rinomata per la sua particolare conformazione paesaggistica modellata dalle eruzioni vulcaniche, con immense aree naturali e spiagge chilometriche sovente formate dalle dune desertiche che si tuffano direttamente nel blu dell'oceano; anche Lanzarote è famosa per il suo caratteristico paesaggio lavico, oltre che per il clima particolarmente mite e lo stile di vita rilassato. Ci sono infine Gran Canaria, La Palma, La Gomera e El Hierro.
 

Canarie e Baleari: clima e ore di volo

Le isole Baleari presentano un clima tipicamente mediterraneo, quindi con temperature alte e molte ore di luce durante la stagione estiva, e distano poche ore di volo dall'Italia. Maiorca, Minorca e Ibiza hanno ciascuna il loro aeroporto internazionale e sono ben collegate anche grazie ai voli charter operati dai tour operator italiani; Formentera invece si raggiunge atterrando all'aeroporto di Ibiza e con una traversata in traghetto della durata di circa 40 minuti. Ovviamente il periodo migliore per visitare le Baleari è l'estate. Agosto è il mese più affollato e caotico, se possibile è meglio preferire i mesi "di spalla" giugno-luglio e settembre. Ma già nei mesi di aprile e maggio è pensabile una visita di queste isole, alla scoperta delle loro tradizioni più vere quando il turismo di massa non ha ancora invaso le località più turistiche e le condizioni meteo permettono un soggiorno già molto piacevole.

Le isole Canarie invece presentano un clima subtropicale, mite e piacevole tutto l'anno. Proprio per questa ragione Tenerife, Fuerteventura e le altre isole sono una meta di vacanze ottima per ogni stagione, anche durante il nostro inverno. L'arcipelago delle Canarie infatti è situato alla stessa latitudine della Florida e del Messico, le temperature scendono di rado sotto i 20° o sopra i 28°C; le estati sono calde ma con bassi livelli di umidità, i mesi invernali molto miti e con rare precipitazioni. Da considerare infine la relativa vicinanza all'Italia: dista infatti mediamente appena quattro ore circa di volo! Il fuso orario è di un’ora in meno di differenza rispetto all'Italia.


Scegli la tua destinazione e scopri di più sulle Canarie e Baleari.
Se stai cercando una vacanza balneare di alto livello in uno dei Villaggi Veratour in questa parte di mondo, visita la sezione Villaggi Canarie e Baleari.
Se in particolare sei interessato a proposte di vacanza nei villaggi Veratour con partenza immediata e hai la valigia pronta, consulta tutte le Offerte Canarie e Baleari.

Cosa vedere in viaggio alle Baleari

Le destinazioni che puoi prendere in considerazione per una vacanza alle Canarie o alle Baleari sono davvero innumerevoli. Entrambi gli arcipelaghi vantano infatti spiagge bellissime, calette e paesaggi naturali incontaminati, storie e tradizioni tutte da scoprire e località tutte da vivere.

Cominciamo con le Baleari. A Maiorca puoi visitare la capitale Palma, con il suo grazioso centro storico e la imponente cattedrale sul lungomare, ma anche luoghi naturali di straordinaria bellezza come il parco di Mondragò o le Grotte del Drago, che ospitano il lago sotterraneo più grande d'Europa. Riguardo il mare, non avrai che l'imbarazzo della scelta. Imperdibile la lunga spiaggia bianca di Es Trenc, ma puoi anche optare per le più tranquille e meno frequentate calette della costa orientale dell'isola come Cala d'Or.

Incantevole è anche l’isola di Minorca, definita l’isola della calma perché da sempre considerata il rifugio per chi desidera vivere una vacanza di pace, silenzio e tranquillità. Con le sue 80 tra spiagge e calette, e un aspetto per larghi tratti ancora vergine e incontaminato, l’isola si presenta magica e affascinante agli occhi dei visitatori. Bellissime le spiagge, racchiuse da calette rocciose o circondate da dune, pinete e macchia mediterranea: da visitare Cala Turqueta e Cala en Porter, oltre alle ampie e comode spiagge di Santo Tomas e Son Bou. L'isola è anche ricca di tradizioni, che scoprirai passegiando per le vie della capitale Mahon, della seconda città dell'isola Ciutadella e del borgo tipico Alaior.

Ibiza invece è una delle destinazioni più gettonate dai turisti italiani ed europei già dai lontani anni '70. La sua fama è oggi principalmente legata alla nightlife e alle discoteche, ma offre anche spiagge e calette bellissime nonché molti siti di interesse storico e culturale. Come ad esempio Dalt Vila, l'acropoli storica della vivace e mondana capitale Eivissa. Meritano una visita anche gli altri centri dell'isola, la scatenata Sant Antoni e la più tranquilla Santa Eularia nella parte nord. Da non perdere la visita a uno dei molti mercatini hippy dell'isola. La spiaggia più famosa è senz'altro Playa de Ses Salinas; le spiagge cittadine sono più animate e chiassose, su tutte Playa d'en Bossa. Ma se cerchi spiagge suggestive e tranquille in cui rilassarti ne troverai di bellissime; come ad esempio Cala San Vicente, un'insenatura di sabbia dorata con acque limpide e cristalline. 

A Formentera infine puoi ritrovare le due anime della Spagna: quella più selvaggia, caratterizzata dalla presenza di riserve naturali e di aree incontaminate, ma anche quella mondana, rappresentata dai tanti chioschi sulle spiagge e locali nelle vie dei centri abitati che accolgono turisti di ogni età. Imperdibile la visita a Es Pujols, centro di riferimento ricco di servizi e con due belle spiagge a fomra di mezzaluna. A proposito di spiagge, la più famosa è Ses Illetes: una lunga striscia di sabbia con fondale basso e mare incredibilmente cristallino che non ha nulla da invidiare ai più bei mari tropicali. Ma ci sono anche altre spiagge tuttte da scoprire, ad esempio Migjorn e Cala Saona solo per citarne alcune, raggiungibili in bici o scooter tramite sentieri naturali e che ti consentiranno di staccare la spina respirando l'atmosfera rilassata che rende quest’isola della Spagna davvero unica e incantevole.
 

Cosa vedere in viaggio alle Canarie

Passando alle Canarie, A Tenerife potrai ammirare la bellezza paesaggistica dell’imponente monte Teide ma anche visitare vivaci località turistiche sparse qua e là lungo tutta la costa dell'isola. Una location d’eccezione è Playa de Las Americas, un'animata località nella costa meridionale considerata il cuore del divertimento di Tenerife. E le spiagge, a Tenerife, hanno un aspetto molto particolare, con la tipica sabbia il cui colore scuro è legato alle origini vulcaniche dell'isola. Ma non mancano quelle di sabbia dorata come Playa Tejita, a ridosso di una riserva naturale, o la spiaggia di Las Teresitas nei pressi di Santa Cruz, creata artificialmente impiegando tonnellate di sabbia proveniente dal vicino deserto del Sahara.

C'è poi Fuerteventuraun'isola davvero suggestiva dove il tempo scorre lentamente e dove vivere una vacanza non banale e fuori dal comune. Qui puoi andare alla scoperta di paesaggi rocciosi di origine vulcanica modellati dal vento che si alternano a spiagge sconfinate, interrotte a tratti da splendide baie nascoste. Troverai i parchi naturali di Corralejo e di Jandìa, la magica e selvaggia spiaggia di Cofete e la tranquilla località di Costa Calma, situata nel lato sud-est dell'isola, lunga quasi due chilometri e famosa per le sue spiagge sabbiose e per i suoi bassi fondali.

Infine Lanzarote, che con il suo clima sempre gradevole ti catturerà anche grazie alle sue numerose attrazioni che comprendono spiagge insolite, visite culturali e patrimoni naturali. L'origine vulcanica di questa isola ha lasciato il segno ovunque, lasciando in eredità un paesaggio unico che i suoi abitanti hanno saputo preservare e valorizzare. Il Parco Nazionale Timanfaya e le grotte di Jameos del Agua, le vigne della vallata La Geria, le molte opere dell'architetto e artista César Manrique perfettamente integrate con la natura selvaggia, la famosa Playa de Papagayo e la vivace e rilassata località turistica di Puerto del Carmen sono solo alcuni dei luoghi che avrai l'opportunità di conoscere e ammirare, e che ti faranno capire perché l'isola di Lanzarote ogni anno continua a stregare migliaia di turisti provenienti da ogni parte del mondo. 

Ultimi Articoli - Magazine