Open main menu
Open main menu
Home magazine Sicilia le meraviglie dell'Etna e di Taormina

Sicilia, le meraviglie dell'Etna e di Taormina

Italia - Sicilia - Veraclub Modica Beach Resort - 08.11.2021

Una escursione che ti regalerà, fra i tanti che porterai a casa, uno dei ricordi più belli della tua vacanza in Sicilia targata Veratour


Contenuti
 

La Sicilia e i suoi mille volti

Costa di TaorminaMeta di viaggio di indiscussa bellezza e fascino, la Sicilia ti accoglie sempre con grande stile ed eleganza tra i suoi borghi, le sue città, la natura tra monti e mare. Tutto quello che cerchi dalla tua vacanza, questa terra può donartelo: le splendide città con architetture di ogni epoca e stile, meravigliose spiagge e un mare cristallino dove trascorrere momenti di tranquillità e spensieratezza indimenticabili.

La più grande isola del Mediterraneo ti sa infatti sorprendere con i suoi mille volti: terra di sole e di buon cibo, ti accoglie per la tua vacanza perfetta in stile Veratour. Questa meta di viaggio davvero sorprendente sa offrirti tanto da vedere e da vivere. Diverse sono, infatti, le nostre escursioni consigliate a tua disposizione, tra le quali siamo sicuri non saprai quale scegliere; se sei amante della natura e non vuoi rinunciare al bello, ti suggeriamo quella Etna e Taormina che sarà, insieme a tanti altri, uno fra i più i piacevoli ricordi della tua vacanza in questa splendida terra.
 

L'Etna tra leggenda e realtà

Parco dell'EtnaIl Parco dell’Etna, con i suoi 59.000 ettari, è stato istituito nel 1987 per proteggere un ambiente naturale unico e lo straordinario paesaggio che circonda il vulcano attivo più alto d’Europa.

Tanti i miti legati a questo straordinario vulcano, la leggenda decisamente più romantica è quella di Aci e Galatea e del loro struggente amore. Aci, bellissimo e giovane pastore, figlio del dio Fauno e della ninfa Simetide, era innamorato e ricambiato da Galatea, la più amata e la più bella delle cinquanta nereidi (ninfe del mare). Purtroppo per Aci, anche il ciclope Polifemo si era invaghito della giovane e da questa fu più volte rifiutato. Una sera mentre gli innamorati erano in riva al mare, accecato dalla gelosia scagliò un grosso masso contro Aci, uccidendolo. Galatea, devastata dal dolore, cominciò a piangere destando la compassione degli dei, che per consolarla trasformarono il sangue del giovane in un fiume che dai pendii dell’Etna sfociava nella spiaggia dove i due si incontravano, dando così loro la possibilità di stringersi in un abbraccio per l’eternità. Diverse sono le località nella provincia di Catania il cui nome è legato a questo mito, come ad esempio Aci Catena, Aci Trezza o Aci Castello.

Un’altra leggenda narra invece del gigante Encelado. Questi tentò di sfidare Giove e per questo fu sepolto sotto l’isola, costituendo con il corpo il suo caratteristico paesaggio. La testa del gigante e soprattutto la bocca con il respiro rabbioso e infuocato corrisponderebbero esattamente all’Etna e al suo cratere. Il mito vuole che la furia del gigante verso Giove non si sia mai sopita e che la sua volontà di liberarsi, scrollandosi di dosso il masso, sia la causa dei continui terremoti, boati ed eruzioni. Fortunatamente, si narra che la dea Atena continui a  vegliare sull’isola e non permetterà mai che il gigante possa liberarsi.

Cratere dell'EtnaLasciamo il mito e veniamo alla realtà e a ciò che è visitabile ai nostri giorni. Nel corso dei secoli 'A muntagna, come la chiamano i siciliani, materna saggia ma anche volubile e terribile, con le sue eruzioni ha disegnato panorami unici di lava, plasmato il territorio circostante, terrorizzato la popolazione che vive alle sue pendici, ma allo stesso tempo ha anche reso la loro terra ricca e fertile.

Salendo verso la vetta, infatti, si attraversano vari paesaggi: dai dolci agrumeti delle floride campagne ai fitti boschi, ad un paesaggio più brullo, pervaso dal profumo della ginestra, giungendo poi a quello dall'aspetto lunare nei pressi del cratere. Immagina che emozione salire fin su e scoprire dall’alto quello che vive e si estende a quote più basse, lungo le pendici del Vulcano. Sorprenditi a scoprire crateri di varie grandezze, terra di colore marrone e nera, profondi canyon e gole formatesi nel corso dei secoli, atmosfere fiabesche e lunari.

Potrai salire fino a 1900 metri sull’Etna, e da quassù il vulcano offre ai tuoi occhi un panorama mozzafiato: vivrai quella sensazione inebriante e del tutto peculiare di dominare l’intera isola col tuo sguardo. L’escursione sull’Etna sarà come vivere dentro a una grande enciclopedia scientifica, dove scoprire con tutti i sensi il mondo e la natura, dove passeggiare e vivere dei momenti emozionanti su uno dei siti vulcanici di maggiore interesse mondiale.

 

Taormina, un "lembo di paradiso sulla terra"

Taormina vista sul mareSituata su una collina a 206 metri di altezza sul livello del mare, sospesa tra rocce e mare, Taormina è indubbiamente una delle perle della Sicilia: una cittadina molto rinomata e ricca di glamour, eleganza, divertimento e poi storia, bellezza architettonica, tradizione e cultura. Con la sua antica anima greca e romana, il suo aspetto di borgo medievale, i colori e i profumi della vegetazione mediterranea, è senza dubbio una delle mete turistiche più conosciute e frequentate dell’isola.

In questo “lembo di paradiso sulla terra” (Goethe, Viaggio in Italia 1787) puoi cogliere le tante anime della Sicilia: puoi vivere l’eleganza dei luoghi del centro cittadino, puoi passeggiare per le sue strade medioevali e sbirciare le vetrine di negozi e negozietti, puoi sorprenderti affacciato a una terrazza profumata di fiori e agrumi ammirando l'infinita bellezza del mare e della costa, puoi fare un bagno nelle meravigliose acque cristalline.

Antico Teatro Greco di TaorminaQuesto gioiello, conosciuto in tutto il mondo, ti accoglie con la sua anima moderna forgiata e impreziosita dai suoi antichi splendori, uno dei quali è senza dubbio il teatro greco. Un giro nella più antica opera architettonica di Taormina, il cui promontorio è stato scelto dagli antichi greci come spettacolare ambientazione per le loro rappresentazioni, ti farà rivivere momenti legati ad un tempo lontano ma qui incredibilmente vivo e vicino.

Questo luogo fu costruito per mettere in scena opere teatrali drammatiche e musicali; poi, durante il periodo romano, divenne “teatro” per i gladiatori. Sospesa tra mare e cielo, questa opera architettonica dall’acustica perfetta ospita ancora oggi importanti manifestazioni culturali ed eventi musicali assolutamente da non perdere, anche solo per l'emozione che questa location magica sa regalare. Se ti appassionano la storia e i suoi gioielli architettonici, come ad esempio il teatro greco appena citato, ti consigliamo di leggere anche l'articolo del Magazine La storia della Sicilia e gli 8 parchi archeologici da non perdere.

Poco distante dal teatro e nei pressi di Piazza Vittorio Emanuele, troviamo la cosiddetta Naumachia, una grande costruzione di epoca romana: un muro lungo 122 metri e altro 5, una vera e propria successione di nicchie di varie dimensioni costruite a ridosso di un preesistente muro di origine greca. Lo spazio fra il muro greco ed il muro romano era occupato da una grande cisterna d’acqua per l'approvvigionamento idrico e per l'alimentazione delle fontane. Il nome Naumachia significa letteralmente "battaglia navale" e fu dato erroneamente credendo che l'area accogliesse uno spazio realizzato dai Romani per le rappresentazioni di battaglie navali; si suppone invece fosse una grande palestra, una sorta di Gymnasium adiacente all’area del Foro nel quale curare l'educazione psico-fisica dei giovani.
 

Taormina: quattro passi in centro

Taormina Piazza IX AprileA pochi minuti a piedi dalla zona del teatro o della Naumachia, si arriva a Corso Umberto I, la via principale che attraversa il centro storico di questa splendida cittadina. Questa stradina acciottolata è un susseguirsi di botteghe, caffè, negozi di moda, souvenir, ristorantini ed è delimitata a nord da Porta Messina e a sud da Porta Catania, entrambi portali ad arco di pietra, simboli dell’antica fortificazione. Ogni giorno è attraversata da visitatori da tutto il mondo ed è ovviamente ricca di testimonianze artistiche e storiche di epoche diverse. Cosa c'è di meglio, nel corso della tua visita, di una sosta, in uno dei ristoranti del Corso per gustare alcune fra le mille tentazioni della cucina tradizionale siciliana, circondato da così tanta bellezza?

Su Corso Umberto troviamo anche Piazza IX Aprile, la piazza più famosa di Taormina, che con la sua suggestiva terrazza panoramica sul mare, incanta per la spettacolare vista sul golfo e sull’Etna ed è senza dubbio il cuore della vita mondana taorminese. Il nome della piazza risale al 9 aprile 1860, quando durante una messa nella cattedrale taorminese si sparse la voce che Garibaldi era sbarcato a Marsala per liberare la Sicilia dai Borboni. La notizia si rivelò falsa, Garibaldi infatti sbarcò a Marsala proprio un mese dopo, ma i taorminesi vollero ricordare ugualmente quella data dedicandole la loro piazza più bella.

Taormina Palazzo CorvajaNon lontano da Porta Messina, si erge invece Palazzo Corvaja, uno splendido palazzo-fortezza medievale in pietra, simbolo della commistione di generi e della ricchezza storica di Taormina: qui si nota chiaramente la matrice araba mischiata ad influenze normanne, gotiche, catalane. Il nucleo originario era la torre cubica eretta dagli arabi intorno al 902 per scopi militari, come dimostrano le merlature. La struttura venne poi ampliata e modificata, le finestre sono di stile gotico catalano e la sala quattrocentesca normanna. Residenza della famiglia Corvaja, una delle più antiche famiglie nobili di Taormina, dal 1538 al 1945, oggi ospita la Sede dell’Azienda autonoma di Soggiorno e Turismo e un museo di arti e tradizioni siciliane.

Duomo di TaorminaLungo Corso Umberto, nelle vicinanze di Porta Catania, merita una visita anche il Duomo di Taormina, edificato intorno al 1400 sui resti di una chiesa duecentesca. Questa struttura meravigliosa dell’architettura romanico-­gotica ha subito diversi rifacimenti, come ad esempio il portale principale del 1636.  Anche questa struttura sembra una fortezza, basti osservare i dettagli della costruzione realizzata interamente con grossi blocchi di pietra e rifinita da merlature lungo tutto il perimetro dell’edificio.

La facciata è impreziosita dal rosone centrale, il suo interno è quello di una chiesa a croce latina con tre navate e tre absidi e vi si possono trovare delle opere di discreto valore che vanno dal periodo bizantino a quello rinascimentale, fino ad arrivare al barocco siciliano. Nella piazza di fronte si può ammirare la fontana seicentesca sempre di gusto barocco, al cui centro troviamo il simbolo della città di Taormina, ovvero la centauressa bipede che regge i simboli del potere: lo scettro e il globo.

Scrittori, artisti, uomini potenti o comuni di ogni tempo e luogo sono rimasti affascinati dalla bellezza di questa cittadina incastonata tra fuoco, terra e mare; e se Goethe la chiama “lembo di paradiso”, il francese Guy de Maupassant ne evoca la potenza suggestiva affermando che a Taormina “si trova tutto ciò che sembra creato in terra per sedurre gli occhi, la mente e la fantasia”.


Dove soggiornare

Veratour riesce sempre a regalarti tante diverse emozioni durante le tue vacanze in Italia! Scegli di trascorrere il tuo soggiorno in Sicilia presso il Veraclub Modica Beach Resort a Marina di Modica e vivrai una vacanza da sogno. Affacciato sul mare con alle spalle un’ampia zona verde, ti accoglie con la cortesia e la gentilezza che contraddistingue il personale nei nostri resort, e ti coccola con ogni servizio e comfort di cui potrai avere bisogno. Ambienti puliti ed eleganti accompagnano il tuo soggiorno in Sicilia con Veratour, garanzia di una vacanza che non potrai dimenticare!
Articoli Correlati
Città d'arte Escursioni Italia - Sicilia - Veraclub Modica Beach Resort
Alla scoperta delle tante meraviglie della Sicilia: Modica e Ragusa, Vendicari e Noto, la Scala dei Turchi e la valle dei Templi di Agrigento
25.01.2021
Città d'arte Escursioni Gastronomia Storia Italia - Sicilia - Veraclub Modica Beach Resort
In vacanza in Sicilia alla scoperta di Modica: il castello dei Conti, i palazzi nobiliari, le chiese, le impanatigghie e la cioccolata modicana.
20.10.2020
Cultura Storia Italia - Sicilia - Veraclub Modica Beach Resort - Veraresort Grand Palladium Sicilia Resort & Spa
Dalla Valle dei Templi all'antico teatro di Taormina, dalla millenaria Siracusa ai mosaici di Piazza Armerina, e ancora Segesta e Selinunte
04.11.2021