Open main menu
Open main menu
Home magazine Visitare Gallipoli

Visitare Gallipoli: il borgo antico, le spiagge e la gastronomia tipica

Italia - Puglia - Veraclub L'Isola di Pazze - 18.01.2021

Scopri con Veratour Gallipoli, la "città bella" della Ionio salentino: il Castello e la Cattedrale, le spiagge più belle e i piatti tipici della gastronomia gallipolina.

Contenuti


Cosa vedere a Gallipoli: a spasso per le vie del centro storico

Gallipoli è certamente una delle cittadine più rinomate e alla moda del Salento, ricca di storia, testimonianze artistiche, edifici dal valore architettonico, tradizioni popolari e infine paesaggisticamente molto particolare. Non stupisce che un simile concentrato di attrazioni abbia generato negli ultimi anni flussi turistici molto consistenti da ogni parte d'Italia e d'Europa, al punto da diventare celebre anche come epicentro di una ricca e vivace movida. Per reazione gli abitanti, e gli amanti di un turismo più tranquillo, hanno iniziato a stigmatizzarne la confusione e il chiasso che ne derivano.

L'antica Kalepolis, il cui nome significa "città bella", è in realtà divisa in due zone ben distinte. Da una parte il borgo antico di Gallipoli, certamente uno dei più belli d'Italia, che sorge su un'isolotto di orgigine calcarea interamente fortificato da mura e bastioni che nei secoli passati avevano una importante funzione difensiva per questo fiorente porto commerciale del Mediterraneo. Dall'altra la città nuova, con le strutture moderne e dei lidi sabbiosi lambiti da mare cristallino che sono anche teatro di serate animate con musica da discoteca e mondanità. A collegarle un ponte in muratura risalente al 1600, che permette di attraversare queste due dimensioni così diverse tuffandosi nella storia e nella bellezza.

Sia che scegliate di iniziare la visita con una passeggiata lungo i bastioni costieri, sia che decidiate subito di addentrarvi nell'intricato labirinto di viuzze lastricate del centro storico, quello che troverete non deluderà le vostre aspettative. Di fronte al borgo antico, distante soltanto un miglio, si può ammirare il profilo basso dell'isola di Sant'Andrea e del suo faro. Si tratta di una riserva naturale dove il raro gabbiano corso può covare e riprodursi indisturbato, e che al tramonto offre un panorama indimenticabile. Da questo lato del borgo è inoltre visitabile la spiaggia della Purità, molto gettonata dai residenti del centro storico e unica vera spiaggia della parte vecchia, per il resto circondata da darsene e banchine.

Tagliando invece per via De Pace, vi ritroverete nel cuore del borgo antico. Dopo aver ammirato la Cattedrale, potrete vagare senza meta nei vicoli e ammirare le facciate dei palazzi splendidamente conservati risalenti a varie epoche e costruiti dalla ricca borghesia mercantile. Per poi dirigervi verso il quartiere dei pescatori, che conserva ancora una sua tipicità, fino ad arrivare al Castello e visitare il mercato ittico.
 

Il Castello Angioino e la Cattedrale di Sant'Agata

La prima cosa che si nota superando il ponte e arrivando al borgo fortificato di Gallipoli è proprio l'imponente mole del Castello Angioino. La costruzione aveva naturalmente funzioni difensive, risale addirittura ai tempi della Magna Grecia e dei Romani ma ha subito ampliamenti e rinnovamenti sia sul finire del 1400 sia nel corso del 1500 sotto la dominazione spagnola, assumendo le odierne fattezze.

L'edificio ha pianta poligonale fortificata da torri cilindriche. Sono visitabili i torrioni, i corridoi, la piazza d'Armi e i camminamenti panoramici, tutti ben conservati, mentre l'antico fossato è stato parzialmente riempito ed ospita il caratteristico mercato ittico. E' inoltre visitabile anche il Rivellino, antistante il perimetro della fortezza e isolato nelle acque, collegato con un ponte levatoio in legno ancor oggi funzionante. Questo bastione, più basso rispetto ai torrioni del retrostante castello, ospita ancora oggi catapulte e cannoni un tempo utilizzati per difendere la città.

L'altro monumento, gioiello dell'architettura non militare ma religiosa, è la Cattedrale di Sant'Agata. Sorge nel punto più alto di Gallipoli vecchia, la maestosa facciata si rivelerà all'improvviso ai vostri occhi percorrendo la angusta via Duomo. Emblema del barocco gallipolino, la facciata in pietra locale in particolare ha splendide fattezze rococò: un autentico trionfo di nicchie, statue e fregi che non smette di rivelare nuovi dettagli e meraviglie agli occhi di chi si ferma ad ammirarla con attenzione.

All'interno la Cattedrale presenta una pianta a croce latina a tre navate, suddivise da ampie arcate su colonne. Ospita più di 700 mq di dipinti a olio confezionati da artisti salentini del seicento e settecento, nonché un maestoso coro barocco intagliato in legno. A completare i tesori artistici della Cattedrale, il reliquiario di San Fausto e un ricco corredo composto da arredi e suppellettili sacre. Il centro storico di Gallipoli presenta tantissime altre chiese di interesse storico e architettonico, ma certamente la Cattedrale ti rapirà con la sua magnificenza e il suo potere evocativo. 
 

Le spiagge più belle di Gallipoli 

Le bellissime spiagge nei dintorni di Gallipoli hanno certamente contribuito ad accrescerne la fama e a farne una delle mete turistiche più ambite e visitate del Salento. Rinomate sono le vicine Punta della Suina, anche nota come i Caraibi dello Ionio, e Punta Pizzo, che in realtà insieme all'isola di Sant'Andrea appartengono ad un unico grande parco naturale dove non solo potrai trascorrere giornate all'insegna del relax balneare su splendide spiagge, ma anche fare rilassanti passeggiate in una folta pineta di profumatissima macchia mediterranea. A questo autentico paradiso balneare, e alle altre bellissime spiagge che si incontrano lungo il tratto di costa che da Santa Maria di Leuca arriva fino a Porto Cesareo, è dedicato un approfondimento del nostro Magazine dal titolo Puglia, le spiagge più belle del Salento.

Anche le altre spiagge di Gallipoli però, pur meno rinomate, meritano una visita e sapranno regalarti relax, sabbia finissima e acque cristalline in cui immergerti. La spiaggia della Purità è l'unica della città vecchia. Sabbiosa e molto accogliente, è particolarmente gettonata dagli abitanti del centro storico e tuttavia è anche una delle prospettive di Gallipoli che i turisti amano maggiormente immortalare nei loro scatti. Lasciando il borgo antico, si incontrano due lunghi litorali sabbiosi sia a nord che a sud della città moderna.

A sud, percorrendo il Lungomare Galilei, dopo pochi chilometri si incontra Lido San Giovanni, che è ancora all'interno del territorio comunale. Poco oltre si raggiunge la zona di Baia Verde, turisticamente ben servita e dove si alternano lidi attrezzati a comodi tratti di spiaggia libera. A nord della città moderna invece si trova la lunga striscia di sabbia che dalla pineta di Rivabella arriva fino a Lido Conchiglie. Il tratto di costa che separa Rivabella da Gallipoli infine si caratterizza per un profilo roccioso in cui si alternano anfratti e calette, dove godere di maggiore tranquillità e del lato più selvaggio della natura.

 

La gastronomia gallipolina: la Scapece e la zuppa di pesce

Gallipoli è indubbiamente la regina incontrastata della cucina di mare nel Salento. Sono due i piatti tipici a cui maggiormente deve questa meritata fama: la Scapece e la zuppa di pesce alla gallipolina.

Il colore e il profumo dello zafferano rendono la Scapece assolutamente inconfondibile. Circa le origini invece il dibattito è aperto, infatti si contrappongono due tesi ben diverse. Secondo la prima sarebbe stato inventato dagli arabi, ma molti sostengono invece che possa essere stata inventata dallo scrittore e gastronomo romano Apicio. Di certo il piatto è tornato molto utile nei secoli passati, quando serviva a sfamare la popolazione gallipolina durante i lunghi assedi subiti ad opera degli eserciti stranieri.

Si tratta di un piatto inconfondibilmente marinaro. I pesci che meglio si prestano alla sua preparazione sono lo zerro e il garizzo, ma vengono usati anche altri pesci di taglia piccola pescati dai pescatori locali nelle acque del Mar Ionio. i pesci vengono dapprima infarinati e fritti nell'olio di semi, poi vengono disposti nelle cosiddette "calette" dove sono alternati a strati di pan grattato e fette di pane. Il tutto viene abbondantemente innaffiato con aceto di vino e zafferano, infine lasciato a marinare per qualche giorno.

Di origini antichissime, la Scapece è uno dei prodotti più ricercati dello street food e si può trovare in tutte le feste e fiere patronali del Salento. Altrettanto rinomata è la zuppa di pesce alla gallipolina, a base di seppie, cozze e gamberoni rossi di Gallipoli. Questi vengono sapientemente cucinati con aglio, cipolla, vino bianco, pomodori, prezzemolo e pepe nero. La zuppa di pesce di Gallipoli va servita con fette di pane casereccio tostato e accompagnata possibilmente da uno degli ottimi vini rosati del Salento, per un abbinamento territoriale impeccabile.

Da non trascurare infine il fatto che nei ristoranti del litorale e della città, come in tutto il Salento, si mangiano degli ottimi e freschissimi crudi di mare; unica avvertenza, non recarti al ristorante troppo presto la sera: in Puglia d'estate il sole tramonta molto tardi, difficilmente la serata nei locali e ristoranti inizia prima delle 22.00!
 

Dove soggiornare

In Puglia Veratour ti aspetta a pochi chilometri da Gallipoli. Il Veraclub L'Isola di Pazze sorge nel Parco Naturale del Litorale di Ugento, uno dei tratti più belli del litorale Salentino, a breve distanza tra l'altro da tutte le più rinomate spiagge della costa ionica. Il villaggio è splendidamente posizionato e con le nostre escursioni potrai scoprire cosa vedere in Puglia e le migliori attrazioni di questa terra così ospitale. I servizi Veratour e l'animazione Veraclub faranno il resto, per garantirti la vacanza in Puglia che hai sempre sognato!
 
Articoli Correlati
Cultura Curiosità Gastronomia Italia - Sardegna - Veraclub Costa Rey Wellness e Spa - Veraclub Eos Village - Veraclub Moresco - Veraclub Porto Istana - Veraclub Suneva Wellness e Golf
Oggi scopriamo i sapori e i piatti della tradizione gastronomica sarda: sapori semplici, che profumano di terra ed evocano l'essenza vera della Sardegna.
19.01.2021
Consigli di viaggio Cultura Grecia - Santorini - Veraresort Imperial
Alla scoperta delle meraviglie di Santorini, un'isola unica al mondo! Le nostre guide oggi ti portano a visitare i borghi di Fira e Oìa e le rovine di Akrotiri.
02.08.2019
Escursioni Viaggi Kenya - Oceano Indiano - Veraclub Crystal Bay
In vacanza in Kenya con le guide di viaggio Veratour, 3 escursioni da non perdere: Che Shale e Marafa, Malindi Tour e Safari Blu.
06.12.2019