Open main menu
Open main menu
Home magazine Speciale Città del Capo

Speciale Città del Capo: la storia e le 10 attrazioni da non perdere

Africa Australe - Sudafrica - 02.08.2021

Alla scoperta della storia e delle meraviglie di Città del Capo, la moderna e cosmopolita capitale del Sudafrica.

Contenuti
 

Benvenuti a Città del Capo

Città del Capo è la capitale legislativa del Sudafrica ed anche la seconda area urbana più popolosa della nazione dopo Johannesburg.

Situata sulla riva della Table Bay, la città è anche capoluogo di provincia del Western Cape ed è famosa per il suo porto e la magnifica posizione naturale, ma anche per altri punti di riferimento come Cape Point e Table Mountain, la vetta più famosa fra quelle che la circondano.

Il mix di elementi contrastanti che la caratterizzano rendono Città del Capo una delle più belle e suggestive città del mondo. In questo articolo ripercorreremo le tappe essenziali che hanno portato alla nascita della città e passeremo brevemente in rassegna le principali attrazioni che non dovresti mancare di visitare durante il tuo soggiorno nella capitale sudafricana.
 

Cenni storici

Fondata alla fine del XVII secolo dalla Compagnia Olandese delle Indie Orientali, la colonia di Kaapstad divenne punto di scalo e rifornimento per le imbarcazioni che viaggiavano verso l'Asia. Il 6 aprile 1652 l’olandese Jan van Riebeeck vi istituì il primo insediamento europeo permanente in Sudafrica, portandovi dei contadini per coltivare la terra e rifornire di cibo i marinai delle navi. Pian piano l’insediamento si estese fino a tutta la Penisola del Capo e ad una parte dell'entroterra, diventando così fulcro economico e culturale del paese.

In seguito la colonia venne invasa dagli inglesi che proseguirono l’espansione, tanto che verso la fine del XIX secolo il territorio si spinse fino ai fiumi Fish River ed Orange. In realtà, si ritiene che la zona di Capo di Buona Speranza sia stata popolata almeno dal 200.000 avanti Cristo, come testimoniano i numerosi frammenti di ossa trovati a Langebaan.

Nel corso dei secoli si pensa che nella zona si siano insediati i nomadi Khoikhoi, appartenenti al gruppo dei Khoisan e probabilmente risalenti ai Fenici e agli Arabi, ma si tratta di un’ipotesi ancora oggi oggetto di discussione. Quello che è certo è che già allora la Penisola del Capo incantava con i suoi paesaggi mozzafiato e la presenza del suggestivo altopiano Table Mountain, che sembra quasi specchiarsi sulle acque dell’Oceano Atlantico vista la vicinanza alla costa della Mother City!

Nel 1910, con la formazione dell'Unione Sudafricana, ebbe fine l’esistenza della Colonia del Capo. L'Unione Sudafricana è anche ricordata per il regime della segregazione razziale che proprio a Città del Capo iniziò molto prima che in altre zone del Paese, addirittura agli inizi del ‘900, ma fu anche qui che nel 1990 tenne il primo discorso pubblico Nelson Mandela. Il resto, vale a dire l'irresistibile ascesa di questo leader dopo 27 anni di carcere, l'abolizione pacifica dell'Apatheid e la rinascita della nazione sudafricana a partire dagli anni '90 del secolo scorso, è storia recente.
 

Cosa vedere a Città del Capo


1. Table Mountain

Simbolo di Cape Town, Table Mountain è un promontorio dalla caratteristica sommità completamente piatta situato nel bel mezzo della città, visibile quasi da ogni angolo. Questa magnifica oasi naturalistica ricca di animali selvatici e di migliaia di specie botaniche è indicata per vivere escursioni fantastiche, e offre panorami incredibili su una delle metropoli più scenografiche e dinamiche del mondo.


2. Forte Olandese

Noto anche come il Castello di Buona Speranza, è l’edificio più antico del Sudafrica ed è stato costruito dalla Compagnia Olandese delle Indie Occidentali tra il 1666 e il 1679.


3. Bo-Kaap

Situato sulle pendici del Signal Hill, questo colorato quartiere è uno dei più antichi e caratteristici della città, suggestivo con le sue case in stile olandese e georgiano. Qui abita la comunità musulmana di Cape Town, discendente dagli schiavi importati dagli olandesi nei secoli XV e XVI.


4. Waterfront

Waterfront è il porto vittoriano di Cape Town dal quale si gode una vista magnifica sulla Table Mountain. Qui si trova il MOCAA, il più importante Museo di Arte Contemporanea di tutta l’Africa.


5. Kirstenbosch Gardens

Primo orto botanico del mondo ad essere riconosciuto Patrimonio dell’Umanità UNESCO, vantano una caratteristica interessante: il Boomslang Tree Canopy Walkaway, una passerella sospesa in acciaio e legno che si snoda attraverso gli alberi dell’Arboretum e dalla quale si gode un panorama mozzafiato.


6. Muizenberg

Muizenberg è un sobborgo ventoso che si affaccia sul mare vicino Cape Town, in cui pare sia nato il surf. Affascinanti sono le cabine colorate d’inizio secolo poste sulla spiaggia, dove ci sono anche diversi negozi di surf e tante caffetterie.


7. Chapman’s Peak Drive

Situata a meno di 40 chilometri di distanza da Città del Capo, la Chapman’s Peak Drive è una strada panoramica considerata una delle più belle al mondo.


8. Robben Island

Distante 9 chilometri dalla costa di Cape Town, l’isola è Patrimonio Mondiale dell’Unesco ed è famosa perché vi ha sede un carcere in cui fu tenuto prigioniero Nelson Mandela. Raggiungibile con uno dei tanti traghetti in partenza ogni ora, l’isola offre una visione singolare della vita carceraria.


9. I pinguini di Boulders Beach

Famosa per la colonia di pinguini africani, Boulders Beach è una spiaggia incontaminata situata nei pressi di Simon’s Town e dotata ai due estremi di alcune passerelle in legno dalle quali è possibile osservare questi magnifici animali.


10. Cape Point e il Capo di Buona Speranza

La Penisola del Capo è tradizionalmente identificata come il punto d'incontro di due oceani (Atlantico e Indiano) e punta più meridionale del continente africano, anche se entrambe le cose non sono geograficamente vere. E' comunque un luogo molto suggestivo e dall'alto valore storico e simbolico, facilmente raggiungibile da Città del Capo. I due punti di interesse immancabili sono Cape Point, con le sue scogliere panoramiche dalle quali si possono avvistare le balene, e - sull’altra punta del promontorio - il Capo di Buona Speranza vero e proprio (poco più di una punta rocciosa con di fianco una spiaggia), collegati fra loro da un sentiero di circa un chilometro.
 

Le nostre proposte di viaggio in Sudafrica

Scegliendo di fare una vacanza nella moderna e cosmopolita Città del Capo con una delle proposte di viaggio in Sudafrica Veratour potrai soggiornare in strutture dotate di tutti i comfort e visitare posti magnifici.

Gli approfondimenti del nostro Magazine dal titolo Sudafrica, i 10 migliori parchi e riserve naturali e Safari in Sudafrica, informazioni utili e cose da sapere saranno di sicuro interesse se vuoi sapere di più sull'entusiasmante opportunità di fare un safari nella savana sudafricana per fotografare i celebri Big Five. Se invece sei amante degli sport estremi o del whale watching leggi lo speciale dal titolo Sudafrica, non solo safari: sport estremi e avventure adrenaliniche.

Viaggio in Sudafrica, 10 posti da visitare è una overview dei posti di maggior interesse che a nostro avviso non dovresti perdere nel tuo viaggio nella Nazione Arcobaleno, mentre Viaggio in Sudafrica: arte, cibo e vigneti nei dintorni di Città del Capo è anch'esso dedicato alla splendida Cape Town e ai suoi dintorni.

Ovunque troverai la professionalità e l’accoglienza speciale e calorosa che Veratour riserva sempre ai suoi ospiti!

Articoli Correlati
Città d'arte Gastronomia Africa Australe - Sudafrica
Il MoCAA, le strade di Città del Capo per memorabili esperienze gourmet, Stellenbosch e gli altri vini sudafricani
03.08.2021
Consigli di viaggio Africa Australe - Sudafrica
La Città Madre e la Garden Route, la regione dei vini e il Mpumalanga, Jo'burg e Soweto, il Kruger e Durban
07.08.2021
Focus Parchi naturali Tour Africa Australe - Sudafrica
Sulle orme dei mitici Big Five: ecco il Kruger e gli altri parchi nazionali e riserve per emozionanti safari fotografici
04.08.2021