Open main menu
Open main menu

Fuerteventura

Fuerteventura: guida alla località

Fuerteventura è la seconda più grande isola delle Canarie dopo Tenerife, ed è anche la più orientale dell’arcipelago. Situata in pieno Oceano Atlantico, si trova a 100 km dalla costa settentrionale dell'Africa e infatti, assieme a Lanzarote, è anche l'isola più arida delle Canarie. Fa parte della provincia di Las Palmas ed è divisa in sei municipalità: oltre alla capitale Puerto del Rosario, ci sono Antigua, Betancuria, La Oliva, Pájara e Tuineje. 

Fuerteventura è rinomata per la sua particolare conformazione paesaggistica, modellata dalle eruzioni vulcaniche. Gran parte dell'interno, con le sue ampie pianure e i rilievi vulcanici, consiste di parchi naturali e aree protette che possono essere esplorate in fuoristrada. A far da contraltare a queste vaste distese aride c'è poi l'oceano: non di rado ti capiterà di assistere allo spettacolo delle dune desertiche che si tuffano direttamente nel mare. L'immensità del suo paesaggio vulcanico e la varietà delle sue 152 spiagge, alcune delle quali chilometriche, non sono passate inosservate neanche all'UNESCO: l'isola infatti è stata dichiarata Riserva della Biosfera nel 2009.

Privilegiata come meta di vacanze per il clima mite tutto l’anno, Fuerteventura è la destinazione ideale per chi vuole fuggire dal grigiore del freddo invernale in virtù del suo clima piacevole: è situata alla stessa latitudine della Florida e del Messico, la temperatura scende di rado sotto i 20° o sopra i 28°C; le estati sono calde ma con bassi livelli di umidità, i mesi invernali molto miti e con rare precipitazioni. Da considerare inoltre la relativa vicinanza all'Italia: dista infatti appena quattro ore circa di volo! Il fuso orario è di appena un’ora in meno di differenza, anche quando da noi vige l’ora legale, inoltre per raggiungerla non ci sono visti ed è sufficiente essere in possesso della carta di identità valida per l’espatrio.
 

Fuerteventura: cose da sapere

Fuerteventura, lo avrai capito, è un posto davvero suggestivo, dove il tempo scorre lentamente: per questo l’isola è stata soprannominata anche “isola lenta”. Location ideale per vivere una vacanza non banale e fuori dal comune, qui puoi andare alla scoperta di paesaggi rocciosi modellati dal vento che si alternano a spiagge sconfinate, interrotte a tratti da splendide baie nascoste. Ma, come vedremo, è anche la meta ideale per gli appassionati di sport acquatici o di escursioni paesaggistiche.

Fuerteventura è anche famosa per la produzione di frutta tropicale, in particolare qui potrai assaggiare le caratteristiche "papas arrugadas", e di aloe vera, una pianta grassa originaria delle Canarie il cui succo è ritenuto energetico, ricostituente ed utile contro il mal di stomaco. Inoltre troverai molti caseifici, che producono dei deliziosi formaggi DOP, e molte vie del vino percorrendo le quali si possono visitare i vari vigneti e partecipare a tour di degustazione degli ottimi vini locali.

La capitale dell'isola è Puerto del Rosario (40 mila abitanti), l'aeroporto di Fuerteventura si trova a 5 chilometri ed è stato costruito nel 1966: da allora iniziarono ad arrivare flussi di vacanzieri sempre più consistenti, al punto che oggi l'economia dell'isola si basa essenzialmente sul turismo. Nelle aree urbane e rurali di Fuerteventura vi sono innumerevoli testimonianze della ricca storia dell’isola, come le chiese storiche, i mulini a vento, i musei e le case ancestrali. Una vera chicca è Betancuria: oggi conta solo 685 residenti, ma è stata la prima città costruita nelle Canarie dopo la colonizzazione dei normanni, nonché prima capitale dell'isola; qui potrai visitare visitare il centro storico, la cattedrale di Santa Maria e un interessante museo archeologico.

Naturalmente le aree più turistiche sono quelle lungo le coste. A nord Corralejo con la sua movida e da cui è possibile raggiungere in traghetto l’Isola di Lobos; ad est Caleta de Fuste, a poca distanza dalla capitale; sempre sulla costa orientale, ma più a sud, la rinomata zona alberghiera di Costa Calma; infine la vivace cittadina di Morro Jable, sulla punta meridionale dell'isola.

Procedure per la partenza e il rientro
PROCEDURE PARTENZA E RIENTRO – aggiornamento del 01/09/2021
 
Gentile Cliente,
 
la vacanza che ti accingi a scegliere è stata pensata per offrirti la maggiore serenità possibile, nel rispetto delle misure di sicurezza indicate nei protocolli e linee guida adottate dalle competenti Autorità.
In considerazione degli aggiornamenti cui è soggetta tale situazione, ti invitiamo a consultare periodicamente le misure specificamente adottate da:
  • L’aeroporto di partenza, consultando direttamente il sito dell’aeroporto da cui ha origine e destinazione il tuo viaggio
  • La compagnia aerea: al fine di ridurre i tempi di registrazione in aeroporto, vi invitiamo a seguire le procedure di web check-in  (ove previsto) prima della partenza secondo le indicazioni fornite da ciascuna compagnia.  Il servizio di bordo è effettuato in formato ridotto per ridurre al minimo il passaggio in cabina del personale di volo. Si ricorda che l’imbarco a bordo degli aeromobili è consentito unicamente ai passeggeri che indossano mascherine chirurgiche o superiori (FFP2-FFP3). Non sono accettate mascherine in stoffa. Qualora i passeggeri si presentassero senza DPI adeguati potrebbe essere negato l’accesso ai gates e in area sterile.
  • i Villaggi Veraclub e Hotel all’Estero: ogni Paese ha predisposto tutte le informazioni per l’ingresso nel Paese sul sito www.viaggiaresicuri.it, dove si può consultare la scheda del Paese di riferimento. 
 
Informazioni generali per la partenza
Aggiornamento del 01.09.2021: COVID-19. NORMATIVA ITALIANA: Il DPCM 02 marzo 2021 , le  ordinanze del 29 aprile2021 , 14 maggio 202129 luglio 2021 e del 28 agosto 2021 disciplinano gli spostamenti da/per l’estero fino al 25 ottobre 2021. Per ciascun elenco di Paesi (Allegato 20 del DPCM) sono previste differenti limitazioni. Sono previste inoltre limitazioni a livello regionale, in base alla fascia di rischio in cui è collocata ciascuna regione. Per tutti i dettagli, si raccomanda vivamente l’attenta lettura dell’Approfondimento disponibile al seguente link  http://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio.



SPAGNA:

Informazioni per la partenza
Sia per le isole Baleari sia per le isole Canarie è obbligatorio compilare, 48 ore prima della partenza, il “formulario di salute pubblica”, attraverso il sito internet https://spth.gob.es/ o la app Spain Travel Health-SPTH, che prevede il rilascio di  un codice QR da presentare (su dispositivo mobile o stampato) al check-in in partenza dall’Italia e al proprio arrivo in Spagna. Il QR code è richiesto per tutti i passeggeri in partenza, anche per i bambini sotto i 6 anni.

Le disposizioni per l’ingresso in Spagna variano a seconda della categoria di rischio dei Paesi di provenienza, definita settimanalmente dal Governo spagnolo. La relativa lista è consultabile al sito https://www.mscbs.gob.es/profesionales/saludPublica/ccayes/alertasActual/nCov/spth.htm nella sezione LISTADE DE PAISES/ZONA DE RIESCO e aggiornata in tempo reale con indicazione specifica del periodo di validità. Tale lista prevede per l’Italia l’indicazione delle regioni considerate non a rischio.  

Ai viaggiatori che si recano in Spagna provenienti dalle zone non considerate a rischio, è richiesta solo la compilazione del formulario di salute pubblica.

Invece, per  le zone considerate a rischio,  vige l’obbligo di presentazione di uno dei seguenti documenti che possono essere anche sotto forma del  certificato EU COVID digitale per i cittadini appartenenti all’Unione Europea:
  1.           certificato di vaccinazione completa contro il COVID-19 (il documento deve includere almeno i seguenti dati: nome e cognome dell’interessato, date di somministrazione, tipo di vaccino, numero di dosi, Paese che ha somministrato il vaccino, organismo che ha emesso il certificato). Saranno considerati validi i certificati di vaccinazione rilasciati dalle competenti Autorità del Paese di origine a partire dal 14º giorno successivo alla data di somministrazione dell'ultima dose del vaccino (o della prima, qualora sia prevista la dose unica). I vaccini ammessi sono quelli autorizzati dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA) https://www.ema.europa.eu/en/human-regulatory/overview/public-health-threats/coronavirus-disease-covid-19/treatments-vaccines/vaccines-covid-19/covid-19-vaccines-authorised  o riconosciuti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) https://www.who.int/teams/regulation-prequalification/eul/covid-19 ;
  2.               un test negatività al COVID-19 realizzato nelle 48 ore antecedenti l’ingresso. I test ammessi sono quelli di natura molecolare NAAT (PCR, TMA, LAM, NEAR) e antigenici RAT  riconosciuti dall’Unione europea  consultabili a questa pagina https://ec.europa.eu/health/sites/default/files/preparedness_response/docs/covid-19_rat_common-list_en.pdf Il documento deve includere almeno i seguenti dati: nome e cognome dell’interessato, data di estrazione del campione, tipo di test realizzato, Paese che ha emesso il certificato.
  3.               certificato di guarigione dal COVID-19, emesso almeno 11 giorni dopo il primo test positivo e con validità di 180 giorni dalla data di estrazione del campione. Il documento deve includere almeno i seguenti dati: nome e cognome dell’interessato, data del test diagnostico positivo e di quello negativo, tipo di test realizzato, Paese che ha emesso il certificato.
Non sono previste eccezioni all’obbligo di tampone, se non per i minori di 12 anni. I certificati di cui sopra vanno prodotti in lingua spagnola, inglese, francese o tedesca; quelli in altra lingua devono essere accompagnati da una traduzione ufficiale in spagnolo.

Si sottolinea che è responsabilità di ciascun passeggero consultare e reperire le informazioni necessarie all’ingresso attraverso i siti istituzionali spagnoli e verificare la propria idoneità a ciascuna casistica.

Per maggiori dettagli, si rimanda alla pagina del Ministero della Salute Spagnolo https://www.mscbs.gob.es/profesionales/saludPublica/ccayes/alertasActual/nCov/spth.htm  e a  www.viaggiaresicuri.it/country/ESP

SINTESI  PROCEDURE  AEROPORTUALI PER LA PARTENZA
  • Il passeggero dovrà effettuare check-in online sul sito della compagnia Neos e compilare autocertificazione online su apposita sezione. L’autocertificazione sarà compilabile a partire da 48 ore prima del volo fino a 4 ore prima della partenza dall’Italia.
  •  I passeggeri dovranno presentarsi ai banchi del check-in prima della partenza esibendo comunque una copia dell’esito del test (in formato cartaceo o digitale).
  • Vi ricordiamo inoltre che, sempre in ottemperanza ai nuovi protocolli previsti dagli aeroporti e compagnie aeree, i clienti dovranno presentarsi in aeroporto già muniti dei documenti di viaggio prima della loro partenza, in formato cartaceo e/o digitale. Non sarà possibile fornire  copia in aeroporto.
 
SINTESI PROCEDURE PER IL RIENTRO
In base e alla normativa italiana in vigore (Ordinanza 29 luglio 2021 riconvalidata dall’ordinanza del 28 agosto ), per l’ingresso nel territorio nazionale è richiesto:
  • Compilare il formulario digitale di localizzazione, denominato anche digital Passenger Locator Form  (dPLF)  https://app.euplf.eu/#/form , da presentare in cartaceo o sul proprio dispositivo mobile a chiunque sia preposto ai controlli.  In casi eccezionali, ovvero esclusivamente in caso di impedimenti tecnologici, sarà possibile compilare il modulo cartaceo
  • Presentare, a chiunque sia preposto ad effettuarne il controllo, la Certificazione verde Covid, o certificazione equipollente, rilasciata o riconosciuta ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lett. c), del decreto legge 22 aprile 2021, n. 52, da cui risulti, alternativamente:
    • avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2,  con  attestazione  del completamento del prescritto ciclo vaccinale  da  almeno  quattordici (14) giorni;
    • avvenuta guarigione da COVID-19,  con  contestuale  cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2;
    • effettuazione, nelle quarantotto (48) ore antecedenti all'ingresso nel territorio nazionale, di test antigenico rapido o molecolare  con esito negativo al virus SARS-CoV-2.
I bambini al di sotto dei sei (6) anni di età sono esentati dall’effettuazione del test molecolare o antigenico.
Di seguito il link con l’ordinanza del 29 luglio 2021 https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/07/30/21A04748/sg
 
Loading

Consigli di viaggio: cosa vedere a Fuerteventura

Fuerteventura offre una vacanza eterogenea, in quanto i turisti che arrivano sull’isola hanno la possibilità di alternare giornate di mare, escursioni paesaggistiche e giornate dedicate allo sport. Per chi ama una vacanza ricca di attività, questo è decisamente il luogo adatto. Per gli amanti delle foto inoltre, val la pena ricordare che la splendida luce sull’isola regola colori e sfumature uniche.

Affascinante per l’atmosfera che vi si respira, vitale ed energica, data dai vulcani inattivi che giacciono sopiti sotto la sua superficie, un viaggio a Fuerteventura offre autentiche attrazioni naturali come il Parco naturale di Corralejo, situato a circa 5 chilometri dalla omonima città, un paradiso selvaggio (più di 2.500 ettari) dove si susseguono a perdita d'occhio le dune sabbiose del deserto e una lunghissima spiaggia di sabbia bianca alternata a piccole insenature.

Poco distante dal parco si trova la Montagna Tindaya, il più famoso dei 24 vulcani di Fuerteventura, alto appena 400 metri ma considerato un luogo sacro della civiltà ancestrale Guance. Se desideri scoprire ulteriormente il paesaggio vulcanico di Fuerteventura, non puoi perdere il percorso di trekking alla Caldera de Gairía per scoprire le caratteristiche di quest'area chiamata "Malpaís", il cui territorio è stato scolpito dalla lava.

Un altro spazio protetto di notevole bellezza, ideale per gli amanti della natura, è il Parco Naturale di Jandìa, situato nella parte sud ovest dell’isola. Qui puoi ammirare un paesaggio sensazionale, quasi vergine, con tanti elementi naturali imperdibili, e le lunghissime spiagge presentano sabbia fine di colore chiaro, mare pulito e poco profondo.

Se vuoi scoprire o approfondire la conoscenza delle tante attrazioni che offre questa bellissima isola, ti consigliamo di leggere l'articolo presente sul nostro Magazine Cosa vedere a Fuerteventura: 10 posti da non perdere, nel quale troverai i parchi naturali, i sentieri più affascinanti, i luoghi simbolo di questa destinazione, i villaggi di pescatori dove assaporare la cultura locale e tanto ancora.

L’isola è molto apprezzata dagli amanti degli sport acquatici che grazie ai venti favorevoli possono praticare surf, windsurf e sci d'acqua. La spiaggia di riferimento in tal caso è Playa de Sotavento: qui si svolgono campionati mondiali di windsurf e kitesurf. È anche possibile praticare vela, pesca e immersioni e non è raro assistere al passaggio di delfini e balene che solcano le acque limpide e trasparenti dell’isola.

Anche le tartarughe sono una presenza costante di Fuerteventura e ogni anno tornano in gran numero sulla spiaggia di Cofete per deporre le uova. La playa de Cofete, lunga svariati chilometri, è una delle più scenografiche dell’isola, perché chiusa da massi rocciosi alti anche fino a 800 metri modellati dall’erosione iniziata milioni di anni fa. Non è adatta per fare il bagno, poichè le acque non sono mai calme, ma c'è qualcosa di misterioso in essa: desertica e solitaria, è assolutamente un must-see durante il tuo soggiorno a Fuerteventura.

Fuerteventura vanta altre spiagge stupende e molto particolari come quella di Vigocho, sulla costa occidentale e composta da un unico arenile diviso in due spiagge da un’ampia zona rocciosa (la località infatti è nota maggiormente come “Vigocho e Garcey”). Verso nord troviamo inoltre la spiaggia di La Concha en el Cotillo. Anche se la costa occidentale è la più esposta ai venti, qui è possibile fare il bagno senza alcun problema ed è adatta per bambini poiché il mare è molto poco profondo e la spiaggia di fine sabbia bianca è protetta da una barriera naturale abitata da specie uniche. Per un tour completo circa le spiagge più belle di Fuerteventura ti rimandiamo all'articolo del nostro Magazine che trovi in fondo alla pagina, con informazioni inerenti spiagge a volte anche meno note ma di assoluto interesse: delle autentiche chicche! Per gli amanti della fauna marina e per chi in vacanza non vuole farsi mancare la possibilità di fare delle immersioni, l'articolo La fauna marina e i punti di immersione più belli di Fuerteventura è perfetto, qui ci sono tante informazioni sui fondali di questa isola e i posti più belli dove immergersi. Ma non finisce qui perché anche la  storia di Fuerteventura è affascinante; dai primi insediamenti ai giorni nostri, senza mai perdere il contatto con le tradizioni e la natura stessa dell’isola. Se vuoi scoprire questo e molto di più ti invitiamo a leggere l’articolo del nostro Magazine La storia e le feste tradizionali di Fuerteventura.

Se vuoi trascorrere una vacanza indimenticabile a Fuerteventura il Veraclub Tindaya, sito in località Costa Calma, ti attende per il tuo soggiorno da sogno. Costa Calma è un'oasi di pace e tranquillità, un tratto di costa riparato dal vento, turisticamente rinomato e ben servito. Il Veraclub Tindaya offre servizi e comfort per rendere la tua vacanza a Fuerteventura ancora più speciale, qui puoi affittare un'auto per scoprire le tante bellezze dell'isola, usufruire dei servizi dedicati alle famiglie con bambini e ammirare gli scenari indimenticabili che l’ampia spiaggia di fronte al villaggio ti regala.

Vera Assistance, Vera Top e Vera Extra: la migliore assicurazione per il tuo viaggio a Fuerteventura
Per consentirti di prenotare e viaggiare con maggiore tranquillità, in collaborazione con la compagnia assicuratrice leader nel segmento dei viaggi, Veratour ha integrato la formula assicurativa base compresa nei suoi pacchetti vacanza con ulteriori tutele, e messo a punto nuove formule assicurative aggiuntive opzionali che garantiscono massima copertura per tutte le eventuali problematiche legate al Covid-19 prima e durante il viaggio.


Vera Assistance

La polizza di base di Europ Assistance Italia S.p.A. inclusa in tutti i pacchetti per prenotare e godere in tranquillità le meritate vacanze. Vera Assistance comprende:​
  • Assistenza illimitata e innovativa grazie alla centrale operativa - attiva tutti i giorni h24 - e alla sua rete di assistenza mondiale.
  • Massimali delle spese mediche in viaggio fino a 250.000 Euro.
  • Copertura per epidemie e pandemie per Assistenza e Spese Mediche durante il viaggio e, solo per partenze dal 1 novembre 2021, anche ANNULLAMENTO del viaggio per infezione da Covid-19 (e sue variazioni e/o mutazioni).
  • WebApp QuickAssitance per la consultazione delle polizze e la gestione dei sinistri.
  • Tutela prima, durante e anche dopo il viaggio: scopri i dettagli in base alla destinazione scelta.
 

Vera TOP, acquistabile per partenze dal 1 novembre 2021

La nuova polizza integrativa facoltativa acquistabile al momento della prenotazione, che perfeziona ancor di più la tua copertura grazie a:
  • Ampliamento delle cause di annullamento del viaggio.
  • Aumento dei massimali delle spese mediche in viaggio fino a 500.000 Euro, con copertura delle infezioni da epidemia e pandemia.
  • Garanzia RISCHIO ZERO che ti tutela a in caso di eventi fortuiti e di forza maggiore durante la tua vacanza.


Vera EXTRA, acquistabile per partenze dal 1 novembre 2021

La nuova polizza integrativa facoltativa acquistabile fino al giorno prima della partenza, per una più completa copertura in caso di infezione da Covid-19 e sue variazioni e mutazioni:
  • Copertura in caso di quarantena, spese di rientro a domicilio, spese alberghiere e rimborso in pro rata del viaggio non usufruito a causa di infezione e/o quarantena.


Scopri i dettagli​

 

Informazioni utili, documenti, visto, fuso orario

Documenti Richiesti

È sufficiente essere in possesso della carta di identità valida per l’espatrio.


Visti e tasse 

Non richiesto


Fuso orario, valuta e lingua

Fuso orario: un’ora in meno di differenza con l’Italia, anche quando da noi vige l’ora legale.
Valuta: Euro.
Lingua: Spagnolo.

Ultimi Articoli - Magazine