Open main menu
Open main menu
Home magazine Sudafrica sport estremi e adrenalina

Sudafrica, non solo safari: sport estremi e avventure adrenaliniche

Africa Australe - Sudafrica - 06.08.2021

I dintorni di Città del Capo offrono tante opzioni insolite e avventurose, se vuoi impreziosire il tuo viaggio in Sudafrica di un ricordo legato alla natura e alle esperienze estreme!

Contenuti


Sport (più o meno) estremi in Sudafrica

Il Sudafrica non è solo la terra dei paesaggi mozzafiato, verdi distese che si alternano a catene montuose, grandi città, splendide spiagge e safari nella savana. E' anche il luogo ideale per coloro che desiderano praticare numerose attività adrenaliniche. Come vedrai in questo articolo del nostro Magazine, le alternative non mancano davvero e i brividi sono assicurati!

Come sappiamo, gli sport estremi sono attività sportive anche tradizionali, ma caratterizzate dalla ricerca di emozioni straordinarie ottenute attraverso la sperimentazione diretta del pericolo ed un intenso impegno fisico. Nel caso fossi praticante di una disciplina cosiddetta estrema, o anche solo appassionato di esperienze adrenaliniche, intendiamo dimostrarti che il Sudafrica è una destinazione davvero ricca e in grado di soddisfare anche questo tipo di aspettativa.

Non solo safari e Big Five, dunque, a cui pure abbiamo dedicato gli approfondimenti del nostro Magazine Sudafrica, i 10 migliori parchi e riserve naturali e Safari in Sudafrica, informazioni utili e cose da sapere. Scopri con noi le cose più estreme e insolite che puoi fare durante un viaggio in Sudafrica.


Immersione con gli squali a Gaansbai

In Sudafrica è possibile incontrare una grande varietà di squali e Gaansbai, città di pescatori nella municipalità distrettuale di Overberg nel Western Cape, è nota proprio per l’alta densità di squali bianchi. Se per caso sei un amante delle avventure estreme ed emozionanti, l’immersione per ammirare gli squali è sicuramente la scelta giusta.

Si tratta di un’esperienza che possono fare tutti, nel senso che non sono richiesti requisiti particolari se non sapere nuotare senza essere esperti. I curiosi che decidono di provare questa esperienza entrano in una gabbia con sbarre di metallo che viene calata da una imbarcazione. Una volta sotto il pelo dell'acqua, si vede il grande predatore marino avvicinarsi e lanciarsi fulmineamente contro la gabbia mostrando i suoi denti affilati. Come dicevamo, un’avventura sicuramente da non perdere; ma solo se non siete deboli di cuore!


Avvistamento delle balene lungo la Whale Route

Ogni anno le balene popolano le acque di Cape Town e la costa meridionale del Sudafrica è il punto migliore da cui poterle avvistare: un’esperienza unica, faccia a faccia con i giganti dell’Oceano. Percorrendo la Whale Route si raggiungono cittadine deliziose come Betty’s Bay, Kleimond, Hermanus, Pringle Bay, Stanford e la stessa Gansbaai (citata pocanzi per gli squali). Lungo questo percorso si trovano i migliori punti da cui avvistare le balene rimanendo sulla terraferma.

Hermanus in particolare è a detta di molti la migliore postazione per avvistare le balene lungo la Whale Route e vanta anche ottime strutture alberghiere, ristoranti, attrazioni e appuntamenti tipici. Dal 29 settembre al 1° ottobre ad esempio la città ospita il Whale Festival, un evento dedicato interamente a questi cetacei e che attrae ogni anno tantissimi visitatori. Per un incontro ravvicinato con questi magnifici giganti del mare si può anche fare whale watching in barca. Diversi operatori del luogo sono autorizzati ad avvicinarsi alle balene, pur se ad una distanza di non meno di 300 metri per non disturbarle.

Il periodo migliore per avvistare le balene va da giugno a novembre, quando migrano dalle acque più fredde dell’Antartico per raggiungere quelle più calde del Sudafrica. Il picco della stagione si ha da luglio a ottobre.

Quali specie di balene si possono avvistare? Innanzitutto la Balena australe: grazie alla lentezza e al suo modo fluttuante di nuotare, è la balena perfetta da ammirare. La sua lunghezza media è di 15 metri e può arrivare a pesare anche 60 tonnellate. Poi la Megattera: è possibile avvistarla intorno a Città del Capo, durante la migrazione dalle regioni polari al Mozambico e al Madagascar, dove si riproduce e partorisce. C'è poi la Balenottera di Bryde: nonostante sia l’unica specie presente tutto l’anno nelle acque sudafricane, è difficile avvistarla perché tende a rimanere sott’acqua a lungo prima di riemergere in superficie, anche se per poco.


Bungee Jumping a Bloukrans Bridge

Lasciamo il mare e le coste, passiamo alle attività di terra... più o meno! Bloukrans Bridge è la meta perfetta per gli amanti di uno degli sport più breathtaking che si conoscano: stiamo parlando del bungee jumping. Situato nel parco nazionale Tsitsikamma sul tratto di costa alto e roccioso al confine con la provincia di Eastern Cape, il Bloukrans Bridge è il ponte più alto dell’Africa con i suoi 272 metri ed è lungo 451 metri. Qui i più impavidi possono lasciarsi cadere nel vuoto appesi ad un elastico da un’altezza di 216 metri.

Un altro posto interessante dove è possibile mettere alla prova il nostro coraggio sono le Orlando Towers: non solo sono il simbolo di Soweto, ma anche il luogo del primo Bungee Jumping tra due torri colorate; da qui si può saltare da 100 metri di altezza.


Mountain Bike alla De Hoop Natural Reserve

La Riserva Naturale De Hoop dista solo tre ore da Cape Town, nel distretto di Overberg, ed è la destinazione preferita degli escursionisti, degli osservatori di uccelli e di balene, ma soprattutto dei ciclisti. Qui infatti si possono trovare sentieri per mountain bike con diversi livelli di difficoltà. Cosa da non sottovalutare, la possibilità mentre si pedala di ammirare specie animali che non capita decisamente di incontrare tutti i giorni come aquile, fenicotteri, antilopi, zebre, orici, delfini, più di 260 specie di uccelli e tanti altri ancora. Decisamente indicato per chi ama pedalare nella natura!
 

Canopy Tour a Tsitsikamma, Garden Route

Dopo il bungee jumping, ecco un’altra attività entusiasmante per coloro che non soffrono di vertigini! Il canopy tour è un percorso sospeso nel bel mezzo della foresta dove i turisti, dotati di un’imbragatura, si avventurano tra gli alberi ad un’altezza di 30 metri. Si tratta di una forma di ecoturismo che offre la possibilità di ammirare luoghi ai quali solitamente non è possibile accedere, oltre che da una prospettiva particolarmente emozionante.

Il più grande sito per questo tipo di attività è il parco nazionale Tsitsikamma, vicino a Storms River sulla Garden Route, ma ci sono altri luoghi come la foresta di Karkloof nel Kwalazulu-Natal e sulla catena montuosa del Magaliesberg che si trova ad un’ora e mezza di distanza da Johannesburg e Pretoria. E’ possibile praticare il canopy tour anche nel Central Drakensberg e nel Magoebaskloof (che si trova nella provincia del Limpopo).


Kloofing a Blyde River Canyon

Per gli appassionati di forti emozioni sull’acqua, il “kloofing” è certamente qualcosa che merita di essere provato. Stavolta non parliamo di mare, ma di fiumi; il termine deriva infatti dalla parola afrikaans “kloof” che significa “gola” ed è dunque una forma di canyoning o torrentismo. Ma attenzione, la gola di cui stiamo parlando potrebbe anche essere secca. La differenza rispetto al più noto rafting è proprio questa: si tratta di percorrere a piedi discese fluviali o torrenti o burroni, solitamente molto profondi, alternando tuffi, calate con funi all’interno di canyon o scivolate su roccia. L'attrezzatura in questo caso è composta da caschetto di sicurezza, muta, salvagente e calzari appositi.

In Sudafrica i brividi sono garantiti se questa esperienza viene fatta sui fiumi Sabie e Olifants. E’ inoltre possibile praticare “kloofing” sul Blyde River Canyon nella regione dell’Mpumalanga, sul Umzimkulu nel Kwa-Zulunatal e sull’Orange River nel Northern Cape, che da origine alle Augrabies Falls, una meravigliosa cascata di 65 metri di altezza.


Avventura e adrenalina, cosa fare in Sudafrica

Se ami i brividi e sei in cerca di esperienze che procurino una autentica scarica di adrenalina, con Veratour puoi prenotare dall'Italia tante attività per arricchire il programma del tuo viaggio in Sudafrica, il paese che assolutamente non devi mancare di visitare tra quelli dell'Africa Australe. Squali, balene, bangee jumping, canopy tour, kloofing: non avrai che l'imbarazzo della scelta e il tuo viaggio assumerà contorni ancora più memorabili!

Se sei alla ricerca di suggestioni decisamente più classiche e tranquille per il tuo viaggio, ti consigliamo invece la lettura degli altri articoli del nostro Magazine. Viaggio in Sudafrica, 10 posti da visitare è una overview dei posti di maggior interesse che a nostro avviso non dovresti perdere nel tuo viaggio nella Nazione Arcobaleno, mentre Viaggio in Sudafrica: arte, cibo e vigneti nei dintorni di Città del Capo e Speciale Città del Capo: la storia e le 10 attrazioni da non perdere sono dedicati in particolare alla Città Madre, la splendida Cape Town.

Affidati a Veratour per vivere un’esperienza straordinaria in Sudafrica. Apri gli occhi e sogna!

Articoli Correlati
Focus Parchi naturali Tour Africa Australe - Sudafrica
Sulle orme dei mitici Big Five: ecco il Kruger e gli altri parchi nazionali e riserve per emozionanti safari fotografici
04.08.2021
Città d'arte Gastronomia Africa Australe - Sudafrica
Il MoCAA, le strade di Città del Capo per memorabili esperienze gourmet, Stellenbosch e gli altri vini sudafricani
03.08.2021
Consigli di viaggio Africa Australe - Sudafrica
La Città Madre e la Garden Route, la regione dei vini e il Mpumalanga, Jo'burg e Soweto, il Kruger e Durban
07.08.2021