Home magazine Viaggiando per gli Stati Uniti: Yosemite e Death Valley

Viaggiando per gli Stati Uniti: Yosemite e Death Valley

Stati Uniti e Canada - 15.02.2019

Scopri con le guide Veratour i più famosi parchi nazionali degli Stati Uniti: Yosemite e la Death Valley

Contenuti


I Parchi USA: meraviglie naturali uniche al mondo

Gli Stati Uniti sono in grado di sorprendere non solo chi li visita per la prima volta ma anche chi ci ha soggiornato più di una volta data la grande varietà di attrazioni e di mète turistiche da visitare. Parliamo di un paese noto per fare le cose davvero in grande. Non sfuggono a questa caratteristica i 59 Parchi Nazionali con attrazioni naturali uniche al mondo che vi si possono visitare, tra cui il Parco Nazionale di Yosemite e la Death Valley.
 

Parco Nazionale di Yosemite: la mèta di oltre 5 milioni di persone l’anno

Il parco si estende per oltre 3000 km quadrati ed è attraversato da 400 chilometri di strade e 1300 chilometri di sentieri, ciò lo rende un vero e proprio paradiso per naturalisti ed escursionisti. Nel 1984 è stato designato come patrimonio dell'umanità dall'Unesco per le sue spettacolari cime granitiche, le sue cascate, i ruscelli limpidi, le sequoie giganti ed in generale per la biodiversità.

Il National Park Service organizza delle escursioni guidate dai ranger nelle zone più belle e meno battute, sia a piedi che in mountain bike. E’ anche disponibile una comoda navetta gratuita che tocca i punti panoramici migliori e i punti di ristoro per rifocillarsi. I sentieri presentano diverse difficoltà di percorribilità e ce ne sono di facili ed adatti anche ai bambini come quelli che conducono alla Lower Yosemite Fall e alla Bridavil Fall. Sono per lo più pianeggianti e lunghi circa 1 chilometro, quindi ideali se vuoi sperimentare un primissimo contatto con la natura nel parco. Passeggiare con i tuoi figli in questi scenari naturalistici è un’esperienza che nè tu nè loro dimenticherete mai.

Se invece sei alla ricerca di sentieri più impegnativi c’è quello del Mirror Lake che è lungo circa 3 chilometri ed è altamente suggestivo. Nelle acque del lago infatti, si specchia l’Half Dome, l’enorme roccia di granito che si innalza sopra il parco raggiungendo circa 2700 metri di altezza e rappresenta uno dei simboli del parco. Se sei un esperto, ti consigliamo di affrontare il sentiero che porta alle Cascate di Vernall e alle Nevada Falls ed è lungo circa 11 chilometri.

Per quanto riguarda gli animali, va ricordato che dentro Yosemite è presente una numerosa comunità di orsi bruni. I ranger li monitorano costantemente ma è possibile a volte imbattersi in esemplari allo stato brado attratti dall’odore del cibo. Per questo è fondamentale seguire le indicazioni e non dare mai da mangiare agli animali. I cestini della spazzatura sono un invito a lasciare lì tutto ciò che potrebbe attirare l’olfatto di questi splendidi mammiferi e di usare invece le apposite Bear Box pensate appositamente per i più ghiotti tra loro.

Tra i principali e più noti punti di interesse all'interno del parco non può mancare una visita a Mariposa Grove nei pressi di Wawona, famoso bosco che ospita 200 tra le sequoie più grandi al mondo tra cui la principale attrazione è Grizzly Giant, la più grande sequoia del parco, avente circa 1600/2000 anni.

Cosa aspetti? Scegli di viaggiare con Veratour e regalati una meravigliosa vacanza negli Stati Uniti con visita al Parco Nazionale di Yosemite! Lasciati abbracciare dalla natura e accompagnare dai ranger per i sentieri alla scoperta della natura selvaggia e dei tantissimi esemplari che vi dimorano! Yosemite è per tutta la famiglia e renderà il tuo soggiorno un ricordo prezioso ed indelebile!
 

Death Valley National Park

Uno dei più famosi parchi nazionali degli Stati Uniti è quello della Death Valley, che si trova tra Las Vegas e la California meridionale. E’ lo scenario di deserto che abbiamo sempre immaginato e che abbiamo visto e rivisto in un’infinità di pellicole cinematografiche. E’ un posto magico e altamente suggestivo, capace di sorprendere, perchè nessun altro deserto presenta la grandissima varietà di scenari naturali che offre la Death Valley. All’interno dei suoi confini naturali, c’è tutto un mondo da scoprire e in cui avventurarsi per vivere una vacanza unica e indimenticabile.

Le tre zone in cui si suddivide la valle vedono la prima, quella più turistica, offrire la maggior parte delle attrazioni lungo la strada da Furnace Creek a Badwater e lungo l’altra biforcazione, da Furnace Creek a Dante’s View. La seconda zona è al nord, comincia da Titus Canyon e finisce alle Eureka Sand Dunes. I turisti possono qui vedere il cratere di Ubehebe e il castello di Scotty. La terza zona è a sud-ovest e comprende località quali il Telescope Peak e le Darwin Falls. Visitando ciascuna di queste zone in auto è possibile vedere la stragrande maggioranza delle attrazioni, non lontanissime l’una dall’altra.

Non lontano dalla cittadina di Furnace Creek ad esempio puoi partire dal fiume Salt Creek, che è l’habitat di alcuni dei pesci più rari del mondo, e puntare verso il Golden Canyon, una spettacolare meraviglia della natura con alla fine l’enorme roccia chiamata Red Cathedral e da cui parte il suggestivo sentiero attraverso le dune per il celebre Zabriskie Point. Nel pomeriggio puoi fare un salto ad Artist's Drive con i suoi incredibili colori e poi puntare verso Badwater Basin, il luogo più basso di tutto il continente nordamericano (ben 86 metri sotto il livello del mare), o verso Devil's Golf Course con la sua bianca distesa di sale dove un tempo si trovava un lago, letteralmente evaporato a causa delle temperature torride. Ovviamente è impensabile perdersi il tramonto di Dante’s View, un punto panoramico magico sul paesaggio quasi lunare di questa parte di valle.

Addentrandoti nella parte nord potrai invece toccare con mano un po’ del folklore di questi luoghi. Il Titus Canyon porta a Rhyolite, la città fantasma che durante l’età d’oro dei minatori fu il più grande centro abitato della valle. Più su troverai lo splendido castello di Scotty, che è stato dichiarato monumento nazionale e la cui storia curiosa ti sorprenderà. Se sei interessato alle meraviglie naturali non puoi mancare una visita alle dune di sabbia e il cratere vulcanico di Ubehebe. Su fuoristrada sono raggiungibili le Eureka Sand Dunes, che arrivano a 200 metri, e la Racetrack Playa, un campo di fango che d’estate assomiglia a un pavimento a specchio e le cui pietre si muovono da sole. Esse infatti lasciano nel fango una scia ben visibile in seguito a questi spostamenti, ma nessuno scienziato è ancora riuscito a spiegare questo fenomeno particolarissimo (alcuni sostengono siano mosse dal vento, altri da un campo magnetico).

Se poi ti piace la montagna ti aspetta una bella passeggiata su per il Telescope Peak, la vetta più alta e impegnativa del parco con i suoi 3314 metri, che non solo offre dei panorami incredibili della Death Valley, ma quando la visibilità è buona permette di vedere il monte Whitney, la roccia più alta al di fuori dell’Alaska (4800 metri). Le Darwin Falls sono giusto a un paio di chilometri da Panamint Springs e sono delle cascate imperdibili.

Per una vacanza memorabile, scegli i viaggi Veratour negli Stati Uniti e vieni a scoprire un mondo straordinario! Le innumerevoli meraviglie della Death Valley ti aspettano!

Articoli Correlati
Spiagge Canarie e Baleari - Minorca - Veraclub Menorca - Veraclub Sa Caleta Playa
In vacanza alle Baleari alla scoperta delle spiagge più belle di Minorca: da Santo Tomas a Sa Caleta, passando per Cala en Porter, Son Bou, Cala Tourqueta e Playa Son Saura.
23.08.2019
Consigli di viaggio Spiagge Italia - Sardegna - Veraclub Costa Rey Wellness e Spa - Veraclub Eos Village - Veraclub Suneva Wellness e Golf
Vola in vacanza in Sardegna con Veratour: oggi le nostre guide di viaggio ti portano a scoprire i tesori di Costa Rei, Cala Sinzias e le spiagge più belle della Sardegna Sud occidentale.
17.05.2019
Escursioni Novità Kélibia - Tunisia - Veraclub Kelibia Beach
In vacanza a Kelibia con Veratour! Scopri con le nostre guide di viaggio cosa visitare dal nuovo Veraclub a Kelibia: da Kerkouane, Kairouan e Sousse a Nabeul e Hammamet, passando per Cartagine e Sidi Bou Said.
11.03.2019