Open main menu
Open main menu
Home magazine Tenerife: parchi naturali da non perdere

Tenerife: parchi naturali da non perdere

Canarie e Baleari - Tenerife - Veraresort Gala - 24.08.2021

Un viaggio immersi nella natura di Tenerife, parchi naturali con paesaggi mozzafiato.

Contenuti


Viaggio nella natura di Tenerife

Tenerife è la maggiore tra le isole dell’arcipelago delle Canarie, un gioiello che offre paesaggi in grado di meravigliare e stregare chiunque decida di andarla a visitare. Le sue origini vulcaniche sono ben visibili negli straordinari colori dei suoi paesaggi e nella biodiversità offerta dalla sua natura incontaminata.

Tenerife, l'isola selvaggia, l'isola dei tanti paesaggi: dalle spiagge da cartolina alle impervie scogliere, dal deserto alla foresta, dalla nebbia al sole pieno, dalle vallate rigogliose alle colate laviche, dai piccoli villaggi alle città. Un ecosistema che sorprende e incanta perché sull’ ”isola dell’eterna primavera” la natura è la vera grande attrazione! Scopriamo insieme i parchi naturali da non perdere a Tenerife.


Parco Nazionale del Teide

Il Teide con i suoi 3.718 m. è la terza struttura vulcanica più alta e voluminosa del pianeta e la cima più elevata delle Isole Canarie e di tutta la Spagna. Secondo le credenze degli aborigeni canari, Guayota, il demonio, viveva all’interno del Teide (l’inferno) e rapisce il dio Magec (dio della luce e del sole), portandolo con sé all’interno del Teide. I guanches chiedono l’ausilio di Achaman, il loro dio supremo, che riesce a sconfiggere Guayota e a tappare il cratere del Teide. Dicono che il tappo sia l’ultimo cono del vulcano, di colore biancastro, che corona il Teide.

Il Parque National del Teide, è il più grande delle Canarie. Un paesaggio unico di crateri e fiumi di lava pietrificata che circondano l’impressionante profilo del vulcano. Proprio qui è possibile ammirare ben l’80% delle formazioni vulcaniche presenti in tutto il globo. Il Parco è frutto del lavoro intenso e plasmante della lava, eppure per più di 2 mila chilometri la natura ha preso il posto che le spettava, nonostante l’asprezza del territorio. Infatti, oltre alle peculiarità geologiche, il parco è ricco di specie vegetali e naturali endemiche, conta circa 40 itinerari da seguire per scoprire la flora e la fauna che hanno trovato il loro domicilio in questo enorme spazio aperto, dal valore culturale e naturalistico inestimabile.

Per godere di tanta bellezza non è necessario arrivare fin su in cima al vulcano, un bellissimo punto panoramico è il Belvedere di Ortuño,  a 1600 metri sopra il livello del mare con una vista è mozzafiato. Un grande spiazzo tutto circondato da pini, il Belvedere Ortuño ti apre un panorama fatto di colori e sensazioni di libertà ed è in particolare alla fine della giornata, che offre dei tramonti spettacolari. Il sole tramonta nei pressi della montagna più alta della Spagna, tingendo nei toni dei rossi e dei viola i ripidi pendii a nord dell'isola con il mare che bagna i suoi piedi. È un paradiso per gli amanti della fotografia .

Se invece sogni di raggiungere la cima più alta della Spagna, tutto avrà inizio presso il Centro d’accoglienza di El Portillo, dove visiterai il giardino botanico e, la proiezione di video introduttivi, ti farà conoscere la storia e l’importanza geologica del sito. Da qui potrai salire sul vulcano con la funivia (o se preferisci camminando per circa sei ore lungo il sentiero) e, una volta arrivato sotto la cima, godere di uno degli scenari più belli che tu abbia mai visto.

Il parco può anche essere visitato scegliendo fra diversi percorsi. Oltre quello che appunto ti permette di salire sul vulcano camminando lungo il sentiero, fra i percorsi più semplici della durata di circa 2 ore e trenta, suggeriamo quello di Roques de Garcia e quello di Arenas Negras. Il primo ti porterà tra le forme curiose di monoliti di origine vulcanica che il tempo e il vento pazienti hanno forgiato con forme talvolta bizzarre. Il secondo invece, costeggia la Montagna del Cerrillar, camminerai percorrendo scenari bellissimi, circondato da ginestre e pietra pomice.
Dal parco è  inoltre visibile l’osservatorio di astrofisica del Teide che vanta un insieme di telescopi solari e notturni, tra i più importanti del mondo.


Parco Nazionale della Corona Forestale

Se ami la natura e i paesaggi mozzafiato non puoi farti scappare il Parque Natural de la Corona Forestal una corona di foresta che circonda il Parco Nazionale del Teide. La Corona Forestale rappresenta il parco protetto più esteso delle Canarie con i suoi 46.613 ettari di estensione, qui potrai osservare pinete e vegetazione d’alta montagna, oltre a numerose specie endemiche di flora e fauna, e rimanere incantato dallo spettacolo delle gole e delle vallate immense che potrai osservare da questa altezza.

Tra i luoghi più particolari da visitare nel Parco Naturale della Corona Forestale c'è il paesaggio lunare della zona alta di Vilaflor. Ti sembrerà di essere appena sbarcato da una navetta spaziale per arrivare direttamente sulla Luna! ll paesaggio è composto da spettacolari minareti dove gli agenti erosivi del vento e della pioggia hanno avuto un ruolo fondamentale, la natura ha creato queste formazioni rocciose nel mezzo di una foresta di pini delle Canarie, rendendole, senza dubbio, una delle enclavi più suggestive della più grande delle isole.
Un’altra esperienza unica sarà avvicinarti alla Gola del Rìo e ascoltare il suo borbottio perpetuo o visitare i villaggi di Las Dehesas e Los Pelados i cui abitanti sono i depositari di antichissime tradizioni agricole.

All’interno del parco vivono innumerevoli specie endemiche di flora e fauna. Lasciati stupire dallo sparviero e dal gheppio, due tra gli uccelli più grandi e da tre delle quattro specie autoctone di rettili (la lucertola Chalcides coeruleopunctatus, la salamandra di Tenerife e la gallotia delle Canarie). I mammiferi più interessanti sono i pipistrelli - vari autoctoni - che vivono nelle grotte e nei tubi vulcanici della zona. Per quanto riguarda la flora, potrai vedere innumerevoli specie a rischio di estinzione e protette. Sempre all’interno del Parco crescono castagni, cipressi ed eucalipti ma il consiglio che ti diamo è quello di avvicinarti a uno dei pini delle Canarie e toccare la sua dura corteccia, questa permette all’albero di essere immune al fuoco!
 

Parco Rurale di Anaga

A pochi minuti in automobile dalla capitale (Santa Cruz de Tenerife), nella parte più settentrionale dell' isola troverai il Parque Rurale de Anaga, che offre paesaggi completamente diversi rispetto al vulcanico panorama isolano.  Resterai senza fiato davanti alla bellissima e impervia cordigliera dalle vette frastagliate. Scogliere, profonde vallate e gole che arrivano fino al mare sono le componenti principali del paesaggio di Anaga.

Considerato il polmone verde di Tenerife, è colmo di campi coltivati terrazzati e belvederi vertiginosi. Dichiarato Riserva della Biosfera, ha conservato le proprie ricchezze naturali in maniera eccezionale, visitare Anaga significa scoprire come fosse la vegetazione dei paesi mediterranei 40 milioni di anni fa. In cima, nelle zone più alte, troverai il migliore esempio di laurissilva di Tenerife. Si tratta niente meno che di un fossile vivente, una reliquia sopravvissuta per milioni di anni. La conca mediterranea era ricoperta da questo tipo di formazione forestale a cui posero fine le glaciazioni.

E se la flora è ricca, la fauna non è da meno. I protagonisti indiscussi sono gli invertebrati con quasi un centinaio di specie uniche al mondo mentre l'abbondante presenza di avifauna ha fatto sì che Anaga divenisse un'area a tutela speciale per gli uccelli. Non meno importante è l'incredibile fauna marina, una vera delizia per i curiosi occhi di chi pratica l'immersione.
Il parco è anche area di piccoli insediamenti umani. Ci sono circa 26 nuclei abitati o gruppi di case che ospitano quasi 2.000 persone. Gli abitanti si dedicano prevalentemente all'agricoltura su piccola scala, coltivando prodotti tradizionali della zona (patate dolci, patate, igname, vigna e alberi da frutta).

Per godersi il parco è possibile svolgere tantissime attività: trekking, mountain bike e escursioni a cavallo. Per gli amanti del mare, oltre alle immersioni, si può praticare vela, surf, kayak e addirittura provare lo sci nautico o il wakeboard. E', inoltre, un vero e proprio paradiso per chi ama camminare in montagna. Cruz del Carmen è il centro del parco, caratterizzato da un meraviglioso punto panoramico, e da qui partono decine di percorsi.

 

Le nostre proposte di viaggio a Tenerife: dove soggiornare

Regalandoti una vacanza a Tenerife, una delle isole più affascinanti delle Canarie, potrai contare sull’ospitalità del Veraresort Gala che, nella magnifica cornice di Playa de Las Americas, ti garantirà un soggiorno indimenticabile. Lo staff ti accoglierà presentandoti i comfort riservati a chi viaggia Veratour, così che tu possa ambientarti sin dal tuo arrivo e trascorre una vacanza in totale benessere con tanti servizi a disposizione: un'ampia piscina, bar, ristoranti, ambienti comuni dove rilassarti oppure godere subito delle meraviglie di questa isola da sogno  visitando - tra le altre attrazioni - anche alcuni dei parchi descritti in questo articolo!

In questo articolo del nostro Magazine abbiamo esplorato più nel dettaglio le più belle attrazioni naturali che troverai a Tenerife, mentre nell'articolo dal titolo Spiagge e attrazioni da non perdere scopriremo le spiagge più belle e le cittadine da visitare.

Corri a prenotare la tua vacanza, prepara le valigie e porta con te un compagno di viaggi speciale per condividere quest’esperienza straordinaria. Apri gli occhi e sogna!
 

Articoli Correlati
Consigli di viaggio Spiagge Tenerife - Veraresort Gala
Alla scoperta del paradiso naturale di Tenerife: il Teide, le spiagge più belle e le attrazioni da non perdere in vacanza a Tenerife.
04.09.2020
Spiagge Fuerteventura - Veraclub Tindaya
In vacanza alle Canarie alla scoperta delle spiagge più belle e famose di Fuerteventura: da Jandìa a Corralejo, da Cofete a Morro Jable.
02.09.2020
Cultura Curiosità Feste tipiche Musica Capo Verde - Sal - Veraresort Oasis Salinas Sea
Scopriamo insieme le tradizioni e la cultura di Capo Verde: il Carnevale, la musica tipica e l'artigianato locale
26.10.2020