Open main menu
Open main menu
Home magazine Viaggio in Messico: tradizioni, cultura e curiosità

Viaggio in Messico: tradizioni, cultura e curiosità

Caraibi e Messico - Messico - 31.03.2021

Scopri con noi le tradizioni e le cose curiose sul Messico: la celebrazione della vita nel giorno dei morti; Rivera, Orozco e Siquerios; l'antico calendario maya e i colori della bandiera messicana.

Contenuti


El dìa de los muertos: tra sacro e profano

In Messico antiche tradizioni e credenze religiose, alcune di derivazione indios, convivono in perfetta armonia. L'evento tipico maggiormente rappresentativo in tal senso, nonché probabilmente il più sentito dai messicani e più conosciuto a livello internazionale, è la festa dei morti.

Il 2 novembre, durante la tradizionale festa “El Día de los Muertos”, i messicani scendono per le strade con maschere da teschio, colori sgargianti, bande musicali e fanno festa per ore e ore perché non è un giorno dedicato alla morte, bensì una celebrazione della vita. La celebrazione, pur essendo concomitante con la festa cattolica dei defunti, è così antica che risale al periodo precolombiano.

Ogni anno in occasione di questa ricorrenza i messicani fanno visita ai cimiteri e, come in un rito pagano, lasciano sulle tombe dei propri cari candele, fiori, cibo, bevande alcoliche e piatti speciali in onore degli antenati. Ma attenzione a non banalizzare, non è per niente l’Halloween del Messico: il “Día de los Muertos” è così importante per la cultura messicana che dal 2008 è Patrimonio culturale dell’umanità.


Dal Muralismo alla Street Art di Città del Messico

Le grandi composizioni del muralismo messicano di Diego Rivera (marito di Frida Kahlo), José Clemente Orozco e David Alfaro Siquerios, hanno ispirato la fantasia e coltivato l’immaginario figurativo di numerosi street artist. Nato dopo la storica rivoluzione messicana del 1910, nel muralismo le opere venivano realizzate su grandi muri destinati al popolo, dove erano dipinte lotte sociali, aspetti della storia popolare e sentimenti nazionalisti.

La pittura murale si sviluppò e si perfezionò anche nel campo dell’edilizia pubblica e dell’architettura governativa. Molti sono infatti gli edifici governativi dove ancora oggi si possono ammirare gli splendidi murales. Erede della fondamentale esperienza del muralismo degli anni Venti del secolo scorso, il Messico vive oggi, grazie alle nuove generazioni di artisti dello spazio pubblico, un ulteriore significativo movimento d’azione artistica.

La Condesa e La Roma rappresentano nel puzzle degli inesauribili quartieri che compongono il profilo di Città del Messico alcune delle destinazioni più densamente frequentate dagli street artist. Il primo è un quartiere caotico e alla moda, per le strade del secondo si respira un'aria decisamente più bohémien. L’arte urbana è di casa anche a Colonia Doctores, intorno alla sede del Foro Cultural Mujam. Infine, numerosi muri dipinti possono essere facilmente trovati anche nelle strade molto trafficate del centro storico.


Messico, lo sapevi che...?

1. México significa “nell’ombelico della Luna”. Dalla lingua Náhuat “Metztli” (luna) y “xictli” (ombelico). Gli Aztechi lo pronunciavano come “Meshico”, però gli spagnoli lo scrivevano México (perché ancora non esisteva la pronuncia della “j”.

2. Il vulcano più piccolo del mondo si chiama Cuexcomate e si trova in Messico nella città di Puebla. È un vulcano inattivo e misura solo 13 metri di altezza.

3. Il Messico è il maggior produttore di argento del mondo; il maggior consumatore di Coca Cola procapite; il paese che conta più Taxi (circa 60.000); Cittá del Messico è la città con più musei; il servizio telefonico più costoso nel mondo.

4. Il calendario Maya (317 d.C.) e il calendario Azteco (1300 d.C.) contano lo stesso numero di giorni (365) del calendario moderno.

5. Nella bandiera messicana, il verde rappresenta la speranza, il bianco l’unione e il rosso commemora il sangue versato dagli eroi della Nazione. L’aquila e il serpente sul cactus al centro indicano, secondo la leggenda Azteca, la città più importante della civiltà Azteca, su cui poi si sarebbe costruita Città del Messico.


In viaggio con l'autore: libri sul Messico

Ecco le letture consigliate per immergerti sin da ora nello spirito, nella mentalità e nelle tradizioni messicane, del Chiapas e di Città del Messico:
  • La polvere del Messico di Pino Cacucci
  • Sotto le nuvole del Messico di Francisco Solano
  • Viaggio in Messico. Sulle tracce del serpente piumato di Maria Longhena
  • Camminerai con il sole di Alfonso Mateo-Sagasta
  • Il sentiero dell’acqua. Viaggio in Chiapas lungo il Fiume delle Scimmie Sacre di Christopher Shaw.

Tra i film recenti invece ti consigliamo Spectre (2015), il ventiquattresimo film della serie di 007 che vede per la quarta volta protagonista Daniel Craig nel ruolo dell'agente segreto James Bond  (la celebre scena iniziale è ambientata durante il giorno dei Morti nella Piazza della Costituzione e nel centro storico di Città del Messico) e il film di animazione Coco della Pixar uscito nel 2017, un successo di critica e di pubblico incentrato proprio sulla festività messicana del Dia de los Muertos.


In viaggio in Messico con Veratour

In Messico i luoghi da visitare durante il tuo viaggio ai Caraibi sono tantissimi. La capitale Città del Messico, la regione del Chiapas e la penisola dello Yucatan, con i famosi resti archeologici, le riserve naturali, la barriera corallina della Riviera Maya e le spiagge bianchissime bagnate dal Mar dei Caraibi.

In questo articolo del nostro Magazine ti abbiamo raccontato alcune tradizioni religiose, culturali e curiosità che puoi vivere di persona durante il tuo soggiorno nella splendida Città del Messico. Nell'articolo dal titolo In vacanza a Cancun con Veratour invece scoprirai il cibo, l'artigianato locale e le cose da vedere nella famosa Riviera Maya, mentre nell'approfondimento Siti archeologici da visitare in Messico con le escursioni Veratour trovi informazioni dettagliate sui siti archeologici assolutamente imperdibili da visitare con le nostre escursioni: Cobà, Ek Balam, Chichen Itza e il sito costiero di Tulum.

I pacchetti di viaggio in Messico di Veratour ti consentiranno di ammirare tutto questo nel migliore dei modi grazie alla nostra conoscenza della destinazione e alla perfetta organizzazione dei servizi. Scopri tutti i nostri programmi di viaggio in Messico e ai Caraibi: apri gli occhi e sogna con Veratour! 
Articoli Correlati
Città d'arte Consigli di viaggio Cultura Caraibi e Messico - Messico - Veraclub Royal Tulum
Speciale Riviera Maya: spiagge e rovine, divertimenti notturni, cibo e artigianato locale. Scopri cosa vedere con le guide di viaggio Veratour
01.05.2020
Escursioni Focus Caraibi e Messico - Messico - Veraclub Royal Tulum
Alla scoperta dei più famosi siti archeologici in Messico: Cobà, le rovine di Ek Balam, Chichen Itza e Tulum.
17.01.2020
Consigli di viaggio Cultura Curiosità New York - Stati Uniti e Canada
Oggi ti portiamo a New York: scopri i quartieri più trendy e le cose da sapere per vivere la città come un autentico newyorkese.
03.03.2021